FIVE

27 4 1
                                    


-HARRY-
Cavolo era il miglior abbraccio che io abbia mai ricevuto in vita mia! So che può sembrare una cosa stupida ma ommioddio mi sembrava di sprofondare in quelle toniche braccia

Appena chiuse la porta mi sono appoggiato a essa accendendo la luce e socchiudendo leggermente gli occhi. Sono rimasto lì con gli occhi chiusi per qualche minuto finché un niall selvaggio alla ricerca di cibo mi svegliò

"hey amico cosa ci fai qui a quest'ora?" non sapevo se dirgli subito la verità ma optai per inventarmi una scusa "bhe anche te sei qua a quest'ora, comunque avevo bisogno di prendere un po di aria" "e per prendere un po di aria non bastava aprire la finestra?" "sai che non siamo in un interrogatorio vero?" "sai che se non vuoi parlare di qualcosa, girare la frittata non è il modo di scamparsela?"

odiavo quando niall faceva la mamma sassy

"dai basta nello, mi girava un po la testa e sono uscito, ora andiamo a letto" e tornai a letto ma per addormentarmi ci misi dalle 3 alle 4 ore, quindi all'incirca mi addormentati alle 6.

Erano le 9 ed erano tutti in camera mia con delle pentole e padelle in mano...io ero beato sul letto a dormire quelle poche ore che riuscivo...credo che si possa immaginare la scena....neanche per sogno, puoi avere tanta fantasia che puoi ma non ci penseresti mai.

Al cenno di niall iniziarono a sbattere le padelle il più forte possibile e non è tutto qua. Mi sollevarono e mi portarono giù e mi lanciarono dritto nella piscina congelata.

Avete presente quando da piccolo facevo gli scout? Ecco,i risvegli che avevo la non sono nulla in confronto a questo...

Una volta uscito dalla piscina gelida siamo andati a fare colazione nella cucina enorme del biondino. Ho preparato io per tutti delle crêpe che risultarono essere buonissime. Poi siccome alcuni di noi erano mezzi sbronzi da ieri sera siamo andati tutti a fare la doccia e abbiamo deciso che per oggi la scuola balzava.

Per il pranzo abbiamo optato di andare in un ristorante semplice, ci offrì il pranzo quel ricco sfondato di zayn.

Dopo pranzo eravamo stanchi morti perché alla fine abbiamo scoperto che tutti ci siamo addormentati almeno dopo le 4 perciò abbiamo pensato di andare a prendere la roba da niall e poi andare tutti a casa.

"Rega qualcuno ha visto la mia felpa" urlo io prima di ricevere la mia fantastica felpa in faccia da zayn. "ahia coglione" dico tirando un urlo poco virile. "io e liam andiamo, ci vediamo domani a scuola ciauu" "ciao ragazzi" diciamo io e niall in coro.

Appena si chiuse la porta niall si avvicina pericolosamente a me "la storia di ieri sera non me la bevo,dimmi cosa avevi"
non capisco perché si preoccupa tanto... "niall che hai?" dico scherzando
"haz non prendermi per il culo perché ieri sera me la sono bevuta la storia solo perché era tardi ma ora mi devi dire tutto perché sono il tuo migliore amico" dice serio, sapevo che stavo per commettere un grave errore ma non volevo assolutamente fare un casino raccontandogli quello quindi l'unica cosa che mi venne in mente fu di prender il mio zaino e correre via da casa di niall, l'ho fatto solo perché so di essere più veloce di lui.

Casa mia non è troppo distante dalla sua quindi in 15 minuti manco e sono a casa, speravo almeno li di riuscire a rilassarmi ma niente, tra le mille chiamate di niall e i pensieri sulla sera prima sto letteralmente morendo.

Dato che non ho proprio voglia di morire oggi decido di andare a dormire che magari lì qualche gioia c'è.

Ma niente il mondo mi odia perciò ho sognato esattamente quello che era successo la sera prima ma non finiva proprio nello stesso modo ma meglio lasciar stare...

Mi sveglio, guardo l'orario e "porca troia sono le 9" come cazzo faccio i compiti per domani ho come minimo 50 espressioni di merda di matematica e altrettanti per compiti di inglese.

Alla fine ho deciso di non fare nulla come al solito, tanto se facevo qualcosa scrivevo qualche cazzata quindi tanto vale non sprecare tempo! "beh dai oggi ho mangiato tanto mi faccio solo una piadina" vado in cucina e mi preparo sta dannata piadina.

Dopo 'cena' sono andato in salotto per guardarmi un film, ma neanche finito il film che ero morto sul divano.

Sento qualcuno che bussa alla porta, mi alzo e guardo le ore, erano le minchia di 3 di notte chi cazzo c'era ora... Sarà Niall che vorrà una spiegazione ma perché venire solo ora?
Vabbè, apro la porta e mi ritrovo due cazzo di occhi azzurri davanti, quell'azzurro che non sai manco descivere,quell'azzurro in cui ti perdi, quell'azzurro che inizi a guardare e non riesci a smettere...beh avete capito che è louis.
Non faccio a tempo di realizzare che è lui che me lo trovo addosso che mi bacia passionalmente, io lo prendo in braccio tenendolo sotto il culo, ahhh quel culo fantastico, chiudo la porta e salgo in camera mia e mi appoggio a letto con lui a cavalcioni su di me lui intanto continua a baciarmi sempre più passionalmente, dopo poco passa al collo, lo succhia, morde, tira e molla poco dopo sento uno strano fastidio nel basso ventre perciò decido di invertire le posizioni, lui sotto e io sopra, ora sono io a baciarlo ovunque.
Una volta marchiato metto le mani sugli addominali e sflio in un colpo solo la maglietta ma non faccio a tempo a godermi lo spettacolo che mi tira uno schiaffo in faccia.

Mi sveglio di colpo, il film era già finito da un bel po', era tutto un cazzo di sogno, mi aspettava una notte difficile...


the thief of heartsDove le storie prendono vita. Scoprilo ora