Keep Your Secrets ~ Itadori Yuji.

6.2K 240 739
                                              

Anime: Jujustu Kaisen.
Personaggio: Itadori Yuji.
Tipologia: LEMON.
Parole: 1950.

(T/N):" Oh no, oh no, oh no no no no."

Hai mai avuto dei segreti?

Intendo segreti veri e propri, non delle cavolate.

Segreti profondi, segreti che non diresti mai a nessuno, segreti che definiscono chi sei. 

Quindi? Li hai mai avuti?

Io si, ma questa è un'altra storia, e io ora, sto per narrarvene un'altra.

Lui, per esempio ne aveva uno, e questo cambiò completamente il mio modo di vederlo. 

Ecco perchè sono qui a raccontarti questo.

Lui l'avevo conosciuto per caso nei corridoi della scuola. Che poi, conosciuto era una parola grossa. Di tanto in tanto trascorrevamo l'intervallo insieme, ma niente più di quello. Sapevo il giusto, sapevo che si chiamava Itadori Yuji, avevamo entrambi diciotto anni, eravamo all'ultimo anno. 

Yuji era un ragazzo particolare, intendiamoci, quando dico che era particolare, intendo dirlo nel migliore dei sensi. Fisicamente si presentava come un ragazzo magro, fisicato, alto, i suoi capelli si dividevano tra un ciuffo rosa pastello e sotto di questi il suo color moro naturale, faceva capolino, i suoi occhi vispi, trasmettevano tutta la sua simpatia, non che quelle sue labbra sottili non ne fossero in grado, le teneva sempre incurvate in un sorriso. Era un ragazzo ben voluto da tutti, soprattutto dai suoi amici-senpai, con cui frequentava quello strano club dell'occulto. Ma va bene così, infondo tutti siamo un po' strani a modo nostro. 

Dopo il diploma ci tenemmo in contatto, come ho detto prima, eravamo semplici amici, ma più che amici eravamo conoscenti. Eppure quel ragazzo mi incuriosiva, eccome. 

Dopo diversi "appuntamenti" se così li vogliamo chiamare, decidemmo di uscire insieme una sera. Avevamo bisogno di staccare, io dallo studio all'università, lui dal lavoro. La mia migliore amica aveva insistito perchè io mi preparassi al meglio, era convinta che dopo le nostre frequenti uscite, qualcosa potesse accadere, ma io non la pensavo allo stesso modo, cosa poteva succedere tra due persone che a malapena si conoscevano? Il nostro era un rapporto superficiale, era un'amicizia appena sbocciata, non era di certo quello che si aspettava la mia amica. 

(T/N):" Oh no, oh no, oh no no no no no no."

Ah già, quello? Non è niente, prima devo continuare a raccontarvi, oppure non capireste.

Dopo le varie minacce da parte della mia amica, finalmente la smise. Per forza, l'avevo accontentata, infilandomi in un vestitino nero, che strizzava il mio corpo a tal punto di far risaltare ancor di più le mie forme e curve. Incazzata e imbarazzata uscii dalla porta di casa, coperta da un sofisticato cappottino nero, il quale tradiva tutto il mio essere, tradiva le mie felpe, i miei jeans, i miei giubbotti larghi. Però per una sera avrei potuto sopportare tutto questo, infondo per una volta avrei potuto mostrare il mio lato femminile a Yuji. 

Una folata di vento mi investii non appena chiusi la porta di casa, scompigliandomi i capelli. Sbuffai per spostarmeli dal viso, e non appena si spostarono dal mio campo visivo vidi che davanti al vialetto di casa mia c'era parcheggiata una macchina nera, dal finestrino abbassato potei sentire la risata di Yuji, divertito da quella scena.

Yuji:" FORZA SALTA SU, ANDIAMO" urlò tra una risata e l'altra.

Stranamente non mi imbarazzai, il suo sorriso contagioso mi prese. Salii in macchina, lo salutai e partimmo verso un bar in centro. 

Jujutsu Kaisen - One shot.Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora