Capitolo 3

39 2 0

"Oh allora devo dirlo , hai proprio una bella casa " dissi sorpresa
"Ahh questa ? Beh non è mia . È dei miei genitori ma questo , questo è l'unico posto della casa dove posso rivendicare orgogliosamente il possesso " disse guardandomi con quei meravigliosi occhi grigi e accennando un timido sorriso . Mise la sua mano destra sulla mia guancia accarezzandola teneramente mentre avvicinava pericolosamente il suo viso al mio .
Il cuore prese a battermi ad un ritmo irrefrenabile ,mentre la mia mente andava nel caos più totale a mano a mano che le sue labbra si avvicinavano sempre di più alle mie . Volevo baciarlo ? Beh .. Era carino ma non ero proprio una che andava con tipi a caso alle feste . E se dopo questa sera non lo rivedrai più ? Sarai solo una tacca in più da aggiungere alla sua cintura . Intervenne la mia antipatica coscienza . Le sue labbra ormai erano giunti a destinazione , la sua lingua stuzzicava il mio labbro superiore chiedendo silenziosamente il permesso d'entrare . "Ooh fanculo dissi tra me e me ",le mie labbra accolsero la sua lingua curiosa nell 'esplorazione di quel posto ignoto . Misi le mani sul suo petto scolpito mentre le sue non mollavano la presa dai miei capelli spingendomi forte a se . Dopo quella che sembrò un eternità stacco le sue sottili labbra dalle mie ma solo per poggiarle sul mio collo lasciando una scia di baci , leccando e succhiando la mia pelle candida . La sua mano sinistra scese lentamente accarezzando il mio braccio poi sulla schiena quando d'un tratto la mia mente in completo black out riprese a funzionare . Cosa stavo facendo ? Io non sono una facile
Facendo leva sul suo petto lo spinsi via da me .
Il suo sguardo che all'inizio sembrò confuso cambiò rapidamente rabbuiandosi . La sua espressione divenne più seria e i suoi lineamenti più duri mentre mi scrutava dalla testa ai piedi .
"Cosa stai facendo ?" Dissi incrociando le braccia al petto in risposta al suo sguardo
"Dai andiamo non fare la santarellina " disse mentre sul suo volto comparve un sorriso malizioso
" Ehi smettila ,non ho la minima intenzione di venire a letto
Con te "
I suoi passi si fecero più pesanti mentre lentamente si avvicinava di nuovo a me .
Il cuore riprese a battermi velocemente , ma sta volta non come prima c'era qualcosa di diverso c'era ...paura. ODDIO cosa voleva fare ?mi accorsi indietreggiare ad ogni suo passo in avanti fino a quando la mia schiena incontrò il muro . Ero in trappola
Il mio respiro si fece sempre più affannoso quando il suo corpo raggiunse il mio schiacciandolo .Avvicinò nuovamente le sue labbra sul mio collo riprendendo da dove era stato bruscamente interrotto
"Fermo, non voglio " dissi con un filo di voce ormai completamente nel panico ma devo ammettere anche un po eccitata ,c'era un non so che nei suoi modi di fare che mi faceva venire voglia di saltargli addosso .
"Andiamo non farti pregare " disse con voce roca
Sentivo il suo respiro sulla mia pelle e ... Ooh ma ti senti ? Vuoi veramente andare a letto con uno appena conosciuto ? Andiamo Lussie ragiona non è da te , non sei nemmeno mai andata a letto con un ragazzo ! Ringhiò furiosa la mia coscienza e devo ammettere che sta volta aveva proprio ragione . Non potevo anche se forse un pò avrei voluto ma no! Cercai di spingerlo nuovamente via mettendoci tutta la forza di cui ero capace ma il tentativo fu vano visto che in men non si dica cinse le mie mani sopra la mia testa tenendomi saldamente ferma mentre mi dimenavo inutilmente . I suoi occhi ora erano di nuovo sui miei , le sue labbra pericolosamente vicine .
"Shhhh ,da brava " disse con voce roca poggiando il suo indice sulle mie carnose labbra .
"No basta ! Lasciami " dissi con un tono più alto del voluto
"Ormai sei mia " disse per poi strapparmi un bacio , lottando contro la mia bocca
"Smettila lasciami andare "
"Proprio sul più bello ? Non penso proprio " disse infine per poi rivolgere la sua attenzione sul mio corpo . Sentivo i suoi occhi ovunque , perché non reagivo ? Mi sentivo paralizzata e le sue possenti braccia di certo non aiutavano .

Dentro l'occhio del ciclone... Tra pazzia e amoreLeggi questa storia gratuitamente!