Capitolo 24- Sará un addio?

214 17 0

CLARA

Sono le 9.00, sono seduta davanti la finestra e osservo fuori, i raggi del sole penetrano dalla finestra e sfiorano il mio corpo provocando un piacevole calore. Le altre ragazze sono impegnate a fare le valige, io sono la più tranquilla e non ho pensieri, almeno per ora..

"Clara?? Sei tra noi?"

La voce di Serena mi fa tornare presente in quella stanza.

"Umh? Sisi..mi stavo solo godendo il sole"

"Vai in spiaggia se vuoi abbronzarti"

"Giulia..grazie della proposta"

Mi alzo e vado da Giulia che mi abbraccia.

"Neanche sono tornata e sto ripartendo"

"L'importante che tu sia felice. Questo non è un addio"

"Certo che no! Tornerò un giorno"

Giulia è pronta, Lorella partirá con lei per farle compagnia e perchè Alex deve tornare pure a Roma per continuare a lavorare con Marco. Lorella ha sempre voluto visitare Roma..e adesso ci và ad abitare, beh meglio di così non poteva andare.

Ci rechiamo tutti all'aereoporto. Salutiamo Giulia, Lorella, Marco ed Alex, un abbraccio di gruppo e qualche lacrima è pure scesa. Saliamo in auto con Erique e Lucas che ci riaccompagnano all'albergo.

"Siamo rimaste in due" -mi dice Serena

" Eh si" -dico io

"Eh no! Ci siamo noi!" -esclama Erique

"Ahah giusto. Non ci dimentichiamo di loro!"

Serena è rimasta con me perchè non sono più convinta di voler convivere con Lucas. Lo so adesso penserete che cambio sempre idea e non riesco mai a decidermi..ma che ci posso fare! Questo è il mio carattere purtroppo.

Decidiamo di andare a bere qualcosa prima di tornare in albergo, cosí andiamo in un bar. Quando stiamo entrando noto Serena che si sofferma a leggere un volantino affissato all'entrata del bar.

"CERCASI CAMERIERA"

SERENA

Leggo quel volantino e Clara mi si avvicina.

"Ehi guarda" dico indicandolo "cercano una cameriera, a me serve un lavoro se voglio stare qui"

"Sarebbe una bella idea, chiedi informazioni al proprietario"

Entriamo, i ragazzi si erano giá sistemati in un tavolo, Clara li raggiunge e io mi avvicino alla cassa chiedendo se potevo parlare con il proprietario. La ragazza mi indica una porta alle sue spalle e mi dice di bussare lì.

"Avanti"

Apro la porta e seduto alla scrivania vedo un ragazzo sui 23 anni, è davvero carino! Noto subito i suoi occhi verdi e ha i capelli color nocciola, ha una corporatura muscolosa, si capisce subito che vá in palestra.

"Mi dica"

La sua voce mi fa tornare alla realtà.

"Salve, scusi se la disturbo ma volevo sapere se cercate ancora una cameriera"

"Oh finalmente..si abbiamo proprio bisogno di un aiuto in più. Mi chiamo Leonardo e sono il proprietario di questo bar.Dimmi, tu sei?"

"Mi chiamo Serena e ho 17 anni"

"17?? Mmm.."

"Qualche problema?"

"In realtà si, di solito assumiamo solo maggiorenni"

"La prego mi assuma, ho bisogno di questo lavoro!"

"Fammi pensare... facciamo un patto, ti assumo solo se mi trovi un altra ragazza che ti aiuti. Qui lavoriamo molto soprattutto la sera e abbiamo bisogno di più cameriere, c'era un altra ragazza ma è dovuta partire, quindi ci sei solo tu e spero mi trovi un altra aiutante"

"Un altra aiutante eh?..penso di averla già trovata"

"Davvero?? Portamela e vi faccio compilare i moduli così che possiate incominciare subito a lavorare"

"Un attimo e ritorno"

Esco da quella stanza e mi dirigo al tavolo dei miei amici.

CLARA

Serena esce tutta felice da quella stanza e si avvicina a noi.

"Clara! Ti ho trovato un lavoro"

"Eh!?"

"Ti và di lavorare qui con me? Il proprietario mi ha detto che c'è posto per un altra aiutante"

"Davvero!?"

Cavolo..dovrò rivalutare le mie scelte, se accetto questo lavoro dovrò davvero restare a vivere qui.. Ma sii perchè no!? Starò bene qui, con Serena, il mio ragazzo ed Erique.

"Va bene accetto!"

"E allora vieni con me dal proprietario che ti vuole conoscere e poi ci fa compilare i documenti per iniziare il lavoro"

Vado con Serena dal proprietario, apriamo la porta e mi blocco a vedere quel ragazzo. Io lo conosco..ma non ricordo dove l'ho visto.

"Eccola qui" -dice con tono soddisfatto Serena.

Lui alza lo sguardo e i suoi occhi incrociano i miei. Gli spunta un sorrisetto sulle labbra.

"Signorina Clara giusto?"

Serena si volta verso di me e piega la testa da un lato incrociando le braccia

"Voi vi conoscete??"

Risponde immediatamente Leonardo, senza darmi il tempo di parlare

"Niente di che, l'ho conosciuta su facebook..ricordi Clara?"

Ecco! Adesso ricordo..

"Si ricordo.."

"Bene bene..prego compilate questi fogli e da stasera potrete iniziare a lavorare"

Finiamo di scrivere quei fogli e io con Serena salutiamo Leonardo. Sto per uscire dalla stanza quando la sua voce mi fa fermare.

"Ti volevo conoscere meglio e tu non hai voluto perchè ti interessava un'altro..e adesso sei qui a lavorare per me..vuol dire che il destino ha voluto che ci incontrassimo"

Ha un sorrisetto malizioso e fa una risatina in sottofondo.

"È solo un caso.."

"Può darsi"

"E comunque sono fidanzata"

"Ahah e con questo che vuoi dire? Che dovrei starti lontano? Perchè se no il tuo ragazzino mi picchia? Ahah che bimba carina che sei a preoccuparti"

"Non chiamarmi bambina! E non mi preoccupo per uno sconosciuto.."

"Ci conosceremo meglio..a stasera"

Mi fa l'occhiolino ed io esco dalla stanza sbattendo la porta alle mie spalle.

"Va tutto bene?" -chiede Lucas

"Sisi stasera iniziamo a lavorare qui"

"Davvero? Che bello"

"Potremmo venire sempre qui a bere gratis!" -grida Erique

Ci mettiamo tutti a ridere e dopo aver pagato usciamo dal bar e andiamo a fare una passeggiata prima di tornare a casa.

Grecia-Un viaggio da sognoLeggi questa storia gratuitamente!