shit

217 8 2

Mi ritrovo in bagno a lavarmi la faccia siccome Aless, Alex, Alec o come cavolo si chiama mi ha tirato una sberla.

La stavo solo per baciare, insomma un bacio da Louis Tomlinson non ti capita tutti i giorni.

Quando finisco non mi prendo neanche la briga di asciugarmi e vado direttamente in cucina a prendermi del pane e della nutella per prepararmi un panino.

Ormai questa casa la conosco troppo bene, così come Harry.

Siamo migliori amici da molto tempo,ci vogliamo bene quasi come fratelli e ci siamo sempre aiutati per tutto.

Solitamente dividiamo le ragazze, cioè non c'è mai stato nulla di serio con loro, abbiamo fatto di tutto, scommesse, spezzarle il cuore, scoparcele e umiliarle, oh si.

Nell'ultimo periodo non ricordo un accordo o qualcosa del genere ecco perchè mi sembra strano che sia stato così timido con questa ragazza.

Noi non abbiamo un "cuore" non vogliamo perder tempo nell'amore. Le donne vanno solo usate, servono solo per la vagina, affezzionarsi non serve un cazzo.

Appena finisco di mangiare ritrovo quei due idioti dei miei amici in cucina.

"Coglione che stavi mangiando?"

"Panino alla nutella picio"

Con Liam è un po' diverso.

Lui ha una ragazza e ci sta insieme da un anno ormai, è un tipo serio, che non prende le cose alla leggera, idiota.

Fortunatamente è simpatico oltre ad essere serio, sensibile e smancerie varie.

"Dov'è Alex?" domanda Harry scrutandomi con attenzione.

"Ah era così che si chiamava" dico facendolo innervosire siccome viene a passo svelto verso di me.

"Calma amico è salita su"

E se ne va direttamente.

-----

ALEX POV

"Alex se qu..."

"Alex!" urla prima che il mio corpo cadda a terra senza forze e che i miei occhi si chiudino come spenti, totalmente.

Sento ancora Harry che mi stringe e poi nulla, non riesco più sentirlo.

Come se fossi sorda.

Come se fossi muta.

Come se fossi cieca.

Come se fossi disabile.

Come se fossi morta.

Ed eccomi nel buio, eccomi davanti a due bambini che giocano mentre mangiano le patatine.

"Caro diario,

Peso 37 kg, sono andata oltre il mio obiettivo. La verità è che sto male, sto malissimo. Non voglio ingrassare, il mio corpo mi piace, ma c'è qualcosa che non va. Se esco fuori con il ragazzo che mi piace la gente mi guarda peggio di prima.

Sì, l'altro giorno sono uscita e sono andata in libreria e due ragazze hanno detto "Che magra" "che mostro, hai visto quant'è magra?" e poi si sono messe a ridere.

Ho preso i libri che volevo e la cassiera mi ha detto "Laggiù si trova la panetteria se ti interessa" davvero la gente può andare a certi livelli? Subito dopo ho preso le mie cose e l'ho insultata dicendole "sempre meglio che essere grassa come lei e con questo se ne vada a fanculo".

Sono stata così stronza, ma in realta le sue parole mi hanno fatta sentire di merda, confusa.

Sei grassa non vai bene.

You make me  dieLeggi questa storia gratuitamente!