Ho bisogno della tua presenza

122 2 0
                                    

Quando fini di succhiarle il sangue, Anna scappò ed arrivò fino in un bosco isolato dalla città. Trovo un'affitta camere a due chilometri dalla città. Mentre alloggiava nella sua stanza, Nishiki componeva canzoni per l'atteso suo arrivo e Justin la cercava nel bosco. Dopo qualche settimana, Justin vide Anna mettersi una felpa da un'albero. Dopo un'stante, Anna riuscì a scovare il suo sguardo e rimase lì impalata come se avesse visto un fantasma, e come se non bastasse, fece un volo a modi film TWILIGHT e si catapultò alla sua finestra.

"Ho solo bisogno di parlarti" disse Justin rivolto ad Anna mentre lei indietreggiava con un gomito sugli occhi per non vederlo. "Non puoi ignorarmi per sempre" continuò Justin, "siamo deboli senza la tua presenza" aggiunse. "Volete solo il mio sangue!" rispose lei togliendosi il gomito e facendo vedere le lacrime che scendevano dal suo viso. Lui le afferrò il braccio e la spinse a sé. "Mollami!" gridò Anna ribellandosi dalla sua presa, a quel punto, Justin spalancò gli occhi e improvvisamente, arrivò Nishiki: "la bella fanciulla è in pericolo?" disse Nishiki con un'aria affamata. "Ha bisogno di essere portata a casa, la porterai te" concluse Justin.

Un Morso D'amoreDove le storie prendono vita. Scoprilo ora