Capitolo 7- Arrivo inaspettato

287 24 0

CLARA

Abbiamo finito di pranzare e decidiamo di andare a fare una passeggiata.

"Lorella!" Sentiamo gridare, ed è Alex. Lorella si volta verso di lui e gli sorride.

"Alex ciao! Tutto bene?"

"Ciao..sisi tutto bene, volevo sapere se hai ricevuto il regalo"

"Il regalo? Ah sii! È bellissimo davvero ti ringrazio tanto! Non so come hai fatto a indovinare i miei gusti"

"Beh si capisce..ti osservo molto, e ho notato che hai questo stile rock"

Lorella arrossisce e lo abbraccia.

"Ti vá di fare un giro con me?"

Lei ci guarda come chiederci il permesso e noi le faccio cenno di si con la testa. Ed ecco che si allontanano insieme.

Oggi è una giornata molto calda, così ci rechiamo in un luogo più fresco. È un giardino bellissimo, tutto pieno di alberi e fiori di ogni colore, c'è anche un piccolo laghetto in cui si riflettono i raggi del sole. Ci sediamo sul prato e ci godiamo questo momento di totale tranquillità, senza pensare a niente. Ma ecco che arriva qualcuno..

"Chi non muore si rivede"

mi giro di scatto per vedere chi fosse

"Pietro!?!?"

Rimango stupita nel vederlo, e lui con il suo magnifico sorriso risponde

"Si Clara, sono proprio io"

Mi alzo e lo abbraccio

"Oh Pietro! Che ci fai tu qui??"

"È quello che potrei chiederti anche io"

"Hai ragione, io sono qui in vacanza con le mie amiche e tu?"

"Io sono venuto a trovare i miei zii che abitano qui in Grecia, passerò qualche settimana con loro"

"Mi fa piacere vederti"

"Anche a me"

Mi giro verso le mie amiche ancora distese sul prato

"ragazze! Non salutate ???"

Ed ecco Giulia e Serena che si avvicinano..

"Pietro?? Sei davvero tu??? Ahah è da un bel pò che non ci si vede!"

"Ahah ciao ragazze! Vi vá se andiamo a prendere qualcosa da bere insieme?

"Certo..ma deve venire anche Clara?"

"Si, perchè non dovrebbe?"

"Beh vedi, lei è fidanzata quindi non so se adesso può uscire con altri ragazzi"

"Ma la volete smettere?? Lui è il mio migliore amico, possiamo uscire anche solo io e lui, non ci sono problemi"

"Ok se lo dici tu..ma neanche per Lucas c'è ne problemi?"-ribatte Giulia

"Quindi si chiama Lucas?"-chiede Pietro

"Si si chiama Lucas..e comunque tu stai tranquilla che non c'è alcun problema"

Così ci incamminiamo verso un bar, dove ci sediamo e ordiniamo.

"Bene bene..allora la mia amichetta ha trovato il principe azzurro eh"

Gli faccio la linguaccia e rispondo

"Si. Pare che l abbia trovato"

"E tu? Sei solo soletto?

"Io si.."

Noto che tutto ad un tratto diventa triste.

"Ehi va tutto bene?"

"Eh? ..oh si tranquilla sono solo stanco del viaggio, anzi ora è meglio se vado a riposarmi un pò"

"Come preferisci..però promettimi che ti farai sentire, e qualche sera usciamo tutti insieme"

"Certo Clara, con tanto piacere..adesso vado"

Pietro ci saluta a tutte e 3 ed esce dal bar.

LUCAS

Sono stato a fare un giro in bici, ad un tratto passo da un bar della zona e riconosco immediatamente la mia adorata Clara. Appoggio la bici al muro ed entro al bar, mentre io entro, noto che un ragazzo era seduto vicino la mia ragazza, poi si alza ed esce.

"Clara"

"Lucas! Come mai da queste parti?" Mi alzo e gli butto le braccia al collo, lui ricambia l abbraccio e mi sorride.

"Ero in giro con la bici, poi ho visto che c eri tu e così mi sono fermato per salutarti"

" che carino che sei"

"E tu sei bellissima"

Io arrossisco e gli dò un dolce bacio sulle labbra.

"Chi era quel ragazzo che era seduto con voi?"

"Chi Pietro? Sisi è un mio caro amico, anche lui è qui per le vacanze sai?"

"Che siamo felici..."

"Non dirmi che sei geloso"

"No, mi dá solo fastidio che qualcuno tocchi la mia ragazza"

Come? Ho sentito bene? Ha detto 'la mia ragazza' quindi non ci sono dubbi che stiamo insieme. Sono felicissima ed è così dolce quando diventa geloso, anche se non lo ammette.

"Ma io sono solo tua, l hai appena detto tu che sono la tua ragazza, quindi stai tranquillo perchè nessuno potrá prendere il tuo posto"

"...hai ragione, mi fido di te, però non stare molto in compagnia di quel Pedro o come cavolo si chiama, perchè non mi piace come ti guarda"

"Si chiama Pietro, ci conosciamo da 4 anni ed è sempre stato solo un amico per me, e anche io per lui, non c'è da preoccuparsi"

"Bene lo spero per lui"

Mi dá un bacio più appassionato questa volta, saluta Giulia e Serena e se ne vá, lasciandomi il suo profumo...il suo profumo è la mia droga.

Grecia-Un viaggio da sognoLeggi questa storia gratuitamente!