Capitolo 57

164 9 8


Stavo girando per i corridoi senza una meta precisa. Avevo voglia di vedere Zayn e chiedergli di prendere una pausa, ero troppo confusa.

Camminavo avanti indietro, talmente velocemente che pensavo ci venisse un buco nel pavimento!

-Ma guarda guarda chi si vede qui!- disse una voce purtroppo che conoscevo bene. Perrie.

-Che vuoi?- le risposi senza dare peso al suo saluto e alla sua presenza.

So bene per esperienza che alle persone piace quando una persona si innervosisce alle "punzecchiate" o alle prese in giro; perciò le risposi con un tono fra il pacato e il menefreghista.

-Ma come che vuoi? Ti ho semplicemente salutata. Questa è educazione sai- bofonchiò lei per istigarmi.

-Ti senti figa a parlare così?- le risposi alzando un sopracciglio.

-Io lo sono sempre non solo ora- disse lei vantandosi di proposito.

Okay ammetto che il desiderio di saltarle addosso e staccarle uno ad uno quegli stupidi capelli era troppa, ma non potevo cadere nella sua trappola.

Come risposta scoppiai in una fragorosa risata.

-Ehi perchè ridi?- urlò lei irritata. Cervello di gallina.

-Tu figa sempre? HAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA- dissi io sempre ridendo.

-Che battutona!- aggiunsi.

-Senti pensa a fare meno la buffona- mi puntò un dito contro. -Mamma mia che paura il barboncino abbaia- dissi io.

Mi tirò un fortissimo schiaffo.

-Ma te sei tutta scema!- le dissi io ricambiando lo schiaffo.

-Ahia!- mi cominciò a tirare i capelli e io ricambiai.

Schiaffi, tirate di capelli, morsi e molto altro. La situazione stava degenerando.

-Fermatevi! Cosa state facendo!??- disse una voce. Il prof di latino.

Guai in vista.

Spazio autrici. Come vi abbiamo già detto questo è un periodo duro per entrambe, perciò i capitoli non sono molto lunghi e non abbiamo nemmeno il tempo di allungarli (anche se sono preparati). Ci scusiamo. Saluti xx

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!