Capitolo 4-Amore nell'aria

433 29 4

CLARA

Tornate all'albergo parliamo di quei ragazzi..

"sono molto simpatici "-dice Serena

"che carino che è"-continuo io

"ma chi??" -chiede Giulia.

"Lucas.. è molto carino, biondo, occhi azzurri che se li guardi fissi ti ci perdi, sembra vedere il mare d' inverno , il mare mosso e calmo, sembra vedere il cielo azzurro di una bella giornata *-* "-confermo io..

tutte incominciano a ridere alla mia descrizione e iniziano a farmi il solletico ( eh noo io soffro il solletico! ). Dopo una lunga "sofferenza" di risate, finalmente ci mettiamo a dormire, così che arrivasse subito l'indomani per incontrare i ragazzi in spiaggia.

"Buongiorno ragazze! Su sbrigatevi! Dobbiamo andare in spiaggia, o l'avete dimenticato???"

"#sbadiglio..Buongiorno anche a te Clara" -dicono le altre in coro..

Si alzano anche loro e si preparano..Giulia indossa un costume nero con delle decorazioni argentate, Lorella ne ha uno viola, Serena invece ce l'ha arancione, ed io fucsia essendo il mio colore preferito. In realtá anche loro hanno messo i loro colori preferiti..

"mi sa che volete fare colpo sui ragazzi voi 3"

"Perchè tu no..no no a Clara non interessa quel bel ragazzo biondo di nome Lucas" -dice Giulia

"#incrocio le braccia..e adesso che c'enta Lucas?? Dai sbrigatevi, non li vorrete fare aspettare 1 ora come l ultima volta"

si mettono tutte a ridere e anche io. Sono le 10.30 scendiamo in spiaggia, ed eccoli lì, sono arrivati ora anche loro. Ci salutiamo e restiamo 4 cretine imbambolate a guardare quei 4 che si tolgono la maglietta..awwh che fisico *-* ...ok basta. Restiamo tutti in costume e incominciamo a rincorrerci tutti in acqua, a spruzzarci e divertirci, anche giocando con una palla che abbiamo trovato sulla spiaggia, sicuramente dimenticata da qualcuno. C'è Erique che cerca di stare il più possibile vicino a Serena..mi sa che fra quei due nascerà qualcosa..e mi farebbe molto piacere, perchè Serena è una persona fantastica e se lo merita..come anche Giulia e Lorella, loro invece le vedo bene con Marco e Alex..si sto creando le coppie ahah mi piacciono le storie d'amore.

"Ehi va tutto bene?" Sento una voce che mi fà tornare alla realtá

"oh Lucas..sisi tutto bene, stavo solo pensando"

"pensavi a me?"

-Ma che stronzo.."no caro mio non pensavo a te"

"che peccato"

ci guardiamo e ridiamo entrambi. Poi usciamo dall'acqua e decidiamo di andare a pranzare in un posto dove i ragazzi dicono che si mangia bene. È un locale rustico ma non vecchio, è piccolo e accogliente. Dopo aver pranzato Lucas mi si avvicina

"ehi Clara"

"Lucas..dimmi"

"volevo chiederti se ti andrebbe di uscire con me"

-(oh mamma mia non ci posso credere, davvero mi sta chiedendo di uscire con lui) "certo, mi farebbe molto piacere"

"bene, stasera che ne dici? Sei libera?"

"Sono libera? Si certo che sono libera! Liberissima"

"ahah allora alle 20.00 sono da te" "perfetto"..

Vedo Serena che fissa Erique "è carinissimo e quei suoi occhi verdi..."-sussurra..

"Serena"

"oh Clara..stavo solo..emh niente" "vedi che puoi dirmelo se ti piace, secondo me anche tu gli piaci" "davvero? Tu credi?"

"Si ne sono sicura" ..intanto andiamo verso l uscita e Serena ride con le altre, la risata a volte serve anche per nascondere quello che si prova o che si pensa, a volte è come una maschera, e lei mi sa che la sta usando. Stasera uscirò con lucas e le mie amiche sono molto felici , ci vedono molto bene inieme, dicono che ci completiamo in un certo senso.. Si sono fatte le 16.00. Torniamo all'albergo per riposarci un pò, dopodichè mi sarei preparata per la sera. Ed ecco incomincio a svuotare l armadio per trovare un vestito..dopo aver ammucchiato un casino di vestiti sul letto beh ecco che trovo quello giusto, è rosso a tubino con qualche brillantino nella parte di sopra..le scarpe anch'esse rosse con il tacco. In quel momento arriva un messaggio a Giulia, chiediamo chi fosse, e lei risponde a trentadue denti

"è MARCO!"

Non so cosa le abbia scritto perchè non ce l ha voluto dire..dice che esiste la "privacy" ahahah e vabè lasciamogliela allora..

ERIQUE

Ecco anche Lucas che si sta sistemando, lui è precisino è molto simile a Clara. Dico a Marco e Alex di andare da lui a rompergli un pò, e loro accettano.. entriamo di soppiatto e poi buttiamo la nostra cattiveria su di lui. Inizio io "ciao bel bambino, sembra che stai andando a fare la cresima, tutto bambolotto che sei carino" e mi avvicino, lui mi scansa senza dire nulla e continua imperterrito a sistemarsi Marco e Alex allora decidono di entrare in scena "dai facci un sorriso a papà"

lui non dice niente e sbuffa.. allora mi avvicino e gli dico

"ci seiiii ??" lui mi sposta il braccio e ci spinge fuori dalla stanza. Noi inziamo a ridere e ci arrendiamo allontanandoci dalla stanza. Io mi rimetto le mie cuffie e mi vado a fare un panino. Passano alcune ore, si fa giá sera erano le 20.00 e Lucas doveva andare a prendere Clara. Allora vediamo lui che scende saltando gli scalini felice, ma preoccupato, l ho visto spesso così..lui è leggermente diverso da me, se si innamora dà l'anima, io forse neanche ho l'anima ma non sono cattivo, semplicemente evito di innamorarmi, e poi a che serve.. non potrei più fare tutte queste cazzate, io non sono perfetto e non voglio esserlo. Lucas si avvicina a noi e ci dice di fargli l imbocca a lupo, adesso basta la parte da cretino.. mi avvicino a lui e lo abbraccio alla fine è il mio migliore amico, è come un fratello, è la mia parte buona perfetta. Dopodichè abbraccia anche gli altri ragazzi e si dirige verso la cucina beve, e poi si mette di nuovo il profumo. Scende di nuovo le scale, un ultima occhiata complice tra noi bricconcelli e poi esce. Ha la moto, e sentiamo da casa il rombo che fa quando lascia la via della casa per andare dalla sua Clara .

Grecia-Un viaggio da sognoLeggi questa storia gratuitamente!