Bitch.

314 16 5

CAPITOLO  18

Apro la porta lentamente e cammino in punta di piedi per non svegliare Zayn, ma capisco di aver completamente fallito quando me lo ritrovo davanti con una faccia arrabbiata.

"Hei" Lo saluto facendo un sorriso innocente.

"Dove sei stata? E perché ti sei svegliata così presto?"

"Non posso svegliarmi presto?"  domando come se niente fosse.

"Lo sappiamo benissimo entrambi che sei una dormigliona"

"Dimmi la verità ti prego" aggiunge.

"Sono andata a fare due passi perché non mi sentivo molto bene" Aggrotta le sopracciglia.

"Mal di testa"  replico.

"E cosa nascondi?"   gli faccio vedere il sacchetto della farmacia.

"Ho comprato qualcosa  per farmi passare il dolore" sorrido dolcemente. Dentro mi sento letteralmente svenire perché sto mentendo ad una persona che non si merita questo.

Non se lo merita proprio e mi sento uno schifo ed per questo che scoppio in lacrime appena se ne va per comprarmi una bottiglietta d'acqua al bar.

"Non é giusto! Harry" singhiozzo e mi accascio a terra.

"Harry é tutta colpa tua!" Abbasso la testa e la sostengo, tra virgolette, con le mani.

I capelli sono tutti sparpagliati sul pavimento che pian piano si bagna a causa della sostanza salata che esce dalle mie iridi.

"Ti odio!" Urlo  in preda al panico.

"Perché odi Harry?" Mi senti toccare la spalla.

"Emmm" Alzo il viso e lo giro dall'altro lato per cercare di asciugarmi.

"Niente, tranquillo" appena mi metto in ginocchio per alzarmi, Zayn mi afferra la maglietta e mi fa nuovamente abbassare.

"Perché hai pianto? Cosa succede piccola? Con me ne puoi parlare" Mi da un bacio sulla fronte per rassicurarmi.

Scuoto la testa e Abbasso lo sguardo.

"Non posso" dico.

"Amore parlarmene ti prego"  quando sento la parola amore il mio cuore scoppia.

Non sono il suo amore, sono solo un persona terribile.

Una persona che non si merita il suo amore.

"Fa niente, é stato solo un momento di debolezza" replico e lo abbraccio.

Alex sei veramente un egoista.

"Sei sicura?" Mi accarezza la schiena.

"Sì" e lo bacio.

----

"Dai Zayn" Rido

"É divertente" e mi tuffo per la millesima volta in acqua.

"No. Non é divertente, mi fai venire i brividi!"  Rido nuovamente più forte.

Esco per prendere gli occhialini dalla mia borsa ed entro di nuovo.

Quando mi immergo riesco a notare subito tanti pesciolini bellissimi, alcuni piccoli piccoli.

Sono così teneri.

Inoltre, é raro trovare l'acqua così pulita come oggi.

Le alghe  sono di un verde intenso e vicino alla scogliera vedo dei ricci di mare e dei granchi, che molti bambini cercano di pescare per poi metterli in un secchio e poi  farli vedere ai propri genitori.

You make me  dieLeggi questa storia gratuitamente!