Capitolo 44

192 10 7


-Goodmorning princess. Goodmorning princess. Godmorning princess- una voce elettronica ripeteva continuamente queste due parole.

Mugugnai. Le parole erano belle. "GOODMORNIG PRINCESS" é una bella frase, ma dai avevo sonno!

Mi girai ripetutamente da un lato all'altro del letto.

Guardai l'orologio elettronico che avevo sul comodino. Erano le cinque e mezzo del mattino!

Generalmente mi svegliavo alle sei e mezza. Cosa era l'elemento di disturbo che mi aveva svegliata?

Alzai il busto e mi guardai attorno.

-Goodmorning princess- disse una voce umana. Jade. Era praticamente sopra al letto e stava saltando di gioia.

Mi tiró fuori dalle calde coperte e cominció a strisciarmi facendo un balletto mattutino. Cosa aveva da festeggiare?

Aprì le tende e io, mezza assonnata, guardai fuori dalla finestra.

Erano passati tanti giorni e io a causa di tutto qurl caos non avevo nemmeno avuto il tempo di guardare fuori.

Il cielo era grigio, ma il sole stava per sorgere. L'alba stava per sorgere. Non vedevo l'alba da anni. Si é sempre di fretta e non si ha mai il tempo di apprezzare le cose che ci stanno attorno. Non vedevo l'ora di vedere "spuntare" i primi raggi.

Poteva sembrare una cosa banale, ma mi colpì molto.

-Cosa fai?- mi chiese sorridente Jade.

-Aspetto l'alba- dissi.

-Allora ho fatto bene a svegliarti- mi rispose felice avvicinandosi anche lei alla finestra.

-Già, ma perché mi hai svegliata presto?- le chieisi.

-Così- disse disinvolta. Mah...

-Ti porto una barretta di cioccolata per passare il tempo?- mi chiese sdraiandosi sul letto a pancia in sù.

-Mm... va bene- chiesi sedendomi stanca e assonnata sulla sedia vicino alla scrivania.

-La prossima cosa che dobbiamo fare é prendere un'altra sedia- dissi guardandomi intorno.

-No! Io useró questa- esclamó alzandosi dal letto e correndo verso l'armadio.

Mugugnai qualcosa di incomprensibile e mi strofinai gli occhi.

-DADAAA!- urló indicando una poltrona gonfiabile rosa.

Scoppiai in una fragorosa risata.

-Ehi perché ridi??- disse anche lei ridendo sotto i baffi.

-Sei buffa sai!- dissi sorridendole. -Ecco l'alba!- urlai.

Fu uno spettacolo bellissimo. Era da tantissimo che non notavo l'alba. Quel giorno la filmai anche.

Spazio autrici. Scusate per il ritardo, ma voi qualche commento lo fate? Non commentate più :'( Saluti xx

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!