Capitolo 43

184 8 1


-Sono stufa di lavorare per voi perfettini!- disse esaurita.

-Ma inverità la perfettina non sono io... nome, nome e cognome, solo nome...- dissi a bassa voce, ma lei mi sentì.

-Ora ti porto dalla preside!- disse prendendo un auricolare per chimare un controllore per venirmi a prendere.

-COOOSAAA?!- urlai non capendo. -MA COSA HO FATTO!??- chiesi non capendo.

-Poco rispetto verso gli addetti!- si arrabbió.

-Dovete venire a prendere una ragazza e portarla dalla preside!- disse parlando all'auricolare. Ma comee.

-Senta la mia conquilina é in quella farmacia devo portarle i soldi- dissi indicando il portafoglio che avevo in mano.

-Le camere sono singole nessuno ha una conquilina- disse nervosa. -Io sono un eccezione!-

La signora prese il portafoglio uscì dal ''casello'' e varcó il cancello. Lo chiuse per non farmi uscire e poi si diresse a passo veloce verso la farmacia.

Almeno una cosa decente.

Dopo pochi minuti che aspettavo e morivo di fame, due tizi in divisa mi dissero di seguirli.

Per la prima volta ero stata mandata dalla preside.

Entrai silenziosamente nella saletta d'aspetto prima dell'ufficio della preside.

Ancora non ci potevo credere di essere stata mandata dalla preside perché ho detto nome e cognome ad una pazza scatenata.
Ebbene si ero stata mandata dalla preside da quella pazza furiosa solo per quella cosa!

Ma che...

-Zayn? Che ci fai qui?- non ero poi tanto sorpresa di vedere uno come Zayn dalla preside.

-TU che ci fai qui?!- lui era stupito.

Eh già una 'perfettina' come me come poteva finire mai dalla preside?

-È una lunga storia... Zayn ma che hai fatto alla mano?!- gli chiesi sorpresa e anche un po' preoccupata.

Probabilmente era quello che immaginavo.

- È una lunga storia...- disse imitandomi.

-Allora?- ero impaziente. - Ho dato un pugno ad uno..- -Chi?- ci fu un momento di silenzio.

-Harry- disse piano senza neanche guardarmi in faccia.

-Harry?!- sbottai. - Il mio migliore amico?! E qual'era il motivo?! Sentiamo.- non mi resi neanche conto di quanto avevo alzato la voce che arrivo uno 'Shh!' dalla segreteria. Zayn non mi rispose e neanche io gli parlai finché la segretaria mi chiamó per andare dalla preside.

-Vergognati Zayn!- dissi voltandomi dall'altra parte e pensando al povero Harry.

Questo sistema della sala d'attesa faceva sembrare la presidenza come uno studio dentistico. Dopo aver bussato entrai nella stanza. La preside mi invitò a sedermi.

-Horan mi può spiegare cosa è successo- aveva un'espressione un po' delusa. Ci mancava anche di deludere la preside...

Le raccontai brevemente ciò che era successo pochi istanti prima e dopo una piccola sgridata, a dire la verità mi disse solo di non rispondere a tono ai professori eccetera, mi fece andare via.

Mi ricordai che avevo lasciato Jade dicendole che sarei tornata subito con i soldi invece era gia passata più di mezz'ora! Passai per la saletta dove c'era ancora Zayn che salutai con un 'Ne riparliamo'. Proprio non mi andava giù il fatto che aveva picchiato Harry!

Camminai il più velocemente possibile, a scuola nei corridoi è severamente vietato correre e mentre ero presa da mille pensieri andai a sbattere contro una persona. Jade.

-Oh grazie al cielo- sospirai.

-Stai bene?- le chiesi preoccupata.

-Si si una signora mi ha portato il portafoglio e così ho potuto comprare la medicina. Ma tu che fine avevi fatto?-

Eravamo in corridoio, mentre andavamo verso la nostra camera le raccontai l'accaduto.

Saltammo la cena, ormai era troppo tardi e a dire la verità non avevo neanche fame. Mandai un messaggio a Harry e a Gemma e dopo io e Jade ci siamo messe a vedere un film.

Lei si addormentò dopo tre quarti d'ora che era cominciato il film. Per fortuna ci eravamo sedute sul suo letto per vedere il film cosi non la dovetti svegliare. Io,che non ero per niente stanca mi misi nel mio letto e continuai a vedere il film sentendolo con le cuffiette per non svegliare Jade. Anche se all'inizio quella ragazza non l'avevo inquadrata bene, mi sono ricreduta visto che ora la considero come un'amica anche se ci conosciamo da poco.

Spazio autrici. Questo capitolo è lungo. Ci mancano i vostri commenti però... Saluti xx

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!