JUSTIN

Quando alle sei di mattina suonò la sveglia insistentemente, capii che era ora di alzarmi. Mi strofinai gli occhi e poi camminai dritto verso il bagno. Mi feci una doccia veloce e dopo essermi asciugato, mi vestii. Optai per dei jeans chiari e una maglietta a maniche corte bianca abbastanza aderente.

Decisi di asciugare i capelli velocemente, così li asciugai all'aria, donandogli un aspetto ribelle. Misi le scarpe e mi spruzzai addosso tonnellate di profumo.

Presi il telefono e il caricatore e scesi di sotto, dove Logan e Ryan mi stavano aspettando.

-Alla buon ora! - Ryan prese da terra la sua valigia e la portò fuori.
-Ehy, il ritardo è di classe! - dissi io mettendomi il giubbino di jeans.
-Già sentita, Bieber.
Risi, e portai anche la mia valigia in macchina.

-E questa cos'è? - chiesi indicando l'automobile nera parcheggiata di fronte casa nostra.
-C'è un foglietto sopra. - Logan lo prese e lo lesse velocemente - E' di Jason. Questo è il gioiellino che guideremo. Una Toyota Verso, sette posti.
-Non è male, lo ammetto, ma come ci sistemeremo? Con i posti intendo.
-Io guido - disse Logan - e sono sicuro che non vi dispiacerà se vicino a me ci sarà Katherine.
-Non sia mai! - lo presi in giro - Ok, io e Ryan dietro, e poi vedremo cosa fare con le altre due.
-Le altre due? - chiese sarcastico Ryan - Ora Tris è ''l'altra''? - rise, facendo le virgolette con le dita.

Sbuffai e andai a sistemarmi in macchina. Neanche cinque minuti dopo, eravamo davanti casa delle ragazze, e di loro neanche l'ombra.

-Vi prego, ditemi che non stanno ancora dormendo! - Ryan si lamentò, come dargli torto.
-Vado io.

Logan scese dalla macchina e noi pure, ma ci appoggiammo ad essa a fumare una bella sigaretta mattutina, mentre lui andò alla porta.

Da quando suonò, aspettammo buoni minuti prima che si aprisse la porta. La prima ad uscire fu Katherine, poi Aimee e infine Tris.

Indossava dei jeans abbastanza larghi, piegati sotto, e sopra un maglietta corta stretta nera e sopra il giubbino di pelle. In testa aveva un paio di occhiali da sole, ma li usava per tirarsi indietro i capelli sciolti.

-Potevate metterci un po' di più, - dissi ironico quando Tris si avvicinò - stavo abbastanza comodo.
-La prossima volta volentieri! - disse tirandomi una gomitata allo stomaco.
-Non cominciate a litigare da ora. - disse Aimee - Non ce la posso fare!
-Tranquilla, - Tris portò un braccio attorno alle mie spalle - solo per voi saremo bravi. - fece un sorriso finto e poi andò in macchina.

Io risi ed Aimee e gli altri alzarono gli occhi al cielo. Ok, eravamo immaturi, ma io adoravo prenderla in giro, ed ero pronto a scommettere che anche a Tris non dispiacevano affatto questi battibecchi.

Come già prestabilito prima, Logan e Katherine occuparono i posti avanti, io e Ryan quelli in mezzo, e Tris ed Aimee stavano dietro.

Ci aspettavano diciotto ore di viaggio all'incirca, così mi misi comodo e chiusi gli occhi, mentre sentivo la musica proveniente dalla radio, e il parlare a bassa voce di Logan e Katherine.

Era una fortuna per loro avere questo viaggio. In fondo era meglio godersela finchè potevano. Sentivo che Jason non ci avrebbe messo molto a scoprire la verità su quei due, e allora sarebbe stata la fine.

Circa tre ore dopo ci fermammo ad un'area di servizio. Chiudemmo la macchina e poi ci dirigemmo velocemente verso il bagno.

Uscito da lì, dovetti aspettare che anche gli altri finissero, così andai al bar per prendere un caffè americano. Mentre aspettavo la mia ordinazione arrivarono Tris e Ryan, e poco dopo anche Aimee.

New GirlLeggi questa storia gratuitamente!