*Psst* Notice anything different? 👀 Find out more about Wattpad's new look!

Learn More

JUSTIN'S POV

Scendemmo dalla macchina appena parcheggiata e Logan prese la valigetta. Non sapevo ancora cosa c'era all'interno. Poi ci sistemammo le armi per bene e ci avviammo verso il luogo del nostro incontro.

Nel frattempo arrivarono anche le ragazze, che parcheggiarono accanto alla nostra Range Rover.

Scesero e dopo aver sistemato le loro armi, vennero verso di noi.

-Noi andiamo ora. Tra poco entrerete anche voi, chiaro? - puntualizzò Logan.

-Chiaro.

Katherine si sistemò dietro la porta, imitata da Aimee e Tris, puntando le loro pistole verso il pavimento. Quel luogo era abbastanza nascosto, per cui non c'era nessun problema a tenerle così esposte.

Noi, invece, entrammo.

La luce era soffusa e non c'era nessuno ancora. O almeno così credevo, dato che dall'altro lato della stanza, intravvidi due figure.

-Ehy! - Logan si fece sentire e quegli uomini ci degnarono della loro attenzione.

-I ragazzi di Jason, giusto?

-Esatto. - affermò Ryan.

-Avete la mia roba, presumo.

L'uomo si avvicinò a noi, e si posizionò sotto la luce, così che finalmente riuscii a guardarlo in faccia.

Era alto, abbastanza robusto. I suoi occhi erano del colore del ghiaccio, e i suoi capelli neri erano tirati dietro. Indossava una giacca grigio scura, una semplice t-shirt nera e dei jeans.

-Si, è qui. - Logan indicò la sua valigetta.

-Datemela.

-Oh, forse non ci siamo capiti... Questo è uno scambio. Non diamo nulla per nulla.

L'uomo sogghignò e fece un cenno all'uomo dietro di lui. Aveva la carnagione scura e una corporatura simile a quella dell'altro. Era anche vestito quasi come lui, solo senza una giacca, cosicchè lasciava intravedere le sue braccia muscolose e piene di tatuaggi, un po' come le mie.

Lui si avvicinò e notai che aveva in mano una valigetta simile alla nostra, solo un po' più grande.

-Ecco qui. - alzò la sua valigetta per mostrarcela meglio - Ora datemi ciò che mi spetta e noi ve la daremo.

-Allora non ci siamo capiti sicuramente. - Risi.

-Non sai con chi hai a che fare, ragazzino.

L'uomo dietro di lui, quello con la pelle più scura, alzò una pistola verso la mia direzione, ma non mi fece nessun effetto, ero abituato a cose del genere.

Alzai velocemente anche la mia, precedentemente dotata di silenziatore.

-Non siamo venuti qui per ammazzare gente, non che mi dispiaccia farlo, ma vogliamo solo la nostra roba. - intervenne Ryan.

-Paura? - si rivolse a me l'uomo che mi puntava una pistola addosso, sogghignando.

-Affatto. - gli sorrisi falsamente e gli sparai, sfiorando di poco la sua gamba destra - E non sono un ragazzino.

Fortunatamente, grazie al suo accessorio, nessuno al di fuori di quello spazio, sentì nulla.

I due uomini mi guardarono divertiti, a differenza dei miei compagni che invece mi fulminarono con lo sguardo.

-Ehy, che succede qui? - Katherine entrò, muovendo i suoi fianchi in modo tremendamente sexy, facendo ondeggiare anche la pistola nella sua mano destra.

New GirlLeggi questa storia gratuitamente!