Epilogo

811 95 17

Derek lo prese per mano e lo trascinò con se nell'ufficio di Fabian che chiuse a chiave.

-Hai fatto tutto questo per me?- Chiese Gabriel felice.

-No, l'ho fatto per noi...Anche se non è ancora pubblico, e non lo sarà ancora per un po', hai davanti a te, il nuovo...quarto socio del Talisman...-

Gabriel lo bacio con forza. -Se prima volevo prenderti e scoparti come non ci fosse un domani, ora ti voglio ancora di più...-

Derek rise. -Mi piace quando sei...irruento...-

-Allora levati i vestiti prima che te li strappi via...- Ringhiò Gabriel mentre si toglieva i suoi abiti.

Derek spalancò gli occhi. -Tratti cosi il tuo fidanzato?-

-Oh, non hai idea di cosa gli farò...- 

Di nuovo quello sguardo felino, che metteva i brividi a Derek. 

Anche il colore era particolare, sembravano gli occhi di una pantera mentre guardava la sua preda, solo che la preda voleva farsi prendere. 

Lo guardò mentre si muoveva, una pantera nera.

Gli occhi del suo fidanzato.

-Ti amo...-Gli disse Derek sulle labbra.

Gabriel gli prese il volto fra le mani lo baciò con forza e rudezza, e quando si staccò per un momento gli sorrise.

-Ti amo anche io Derek...ti amo così tanto da non riuscire a vivere senza la tua presenza...in questi mesi non ho vissuto, sono sopravvissuto...ma ora rinasco e vivo grazie a te...-

Gabriel lascio scivolare una lacrima lungo la sua guancia, che Derek raccolse sulle labbra.

-Ora...finisci di spogliarti, o veramente te li strappo quegli abiti...- Ringhiò facendo scoppiare a ridere il suo fidanzato.

----------

Leo e Fabian videro il cartello "in manutenzione" appeso sul montacarichi.

-Che bastardi...Alex e Will ci hanno fregato il nostro posto...e l'ufficio è occupato...-

Leo sghignazzò. -Da quanto non giri nel magazzino?- gli chiese passando le mani sul suo petto.

Fabian lo prese per un polso, scese giù dalle scale di corsa, entrando nel magazzino e chiudendo a chiave. 

Leo lo trascinò con se, fino a trovare un divano nascosto, dietro a pile e pile di scatole.

Fabian gli sorrise. -Da quando c'è un divano qua?-

Leo ridacchiò. -Da una settimana, era quello che avevo nel mio vecchio appartamento...non sapevo che farne...e...-

Non finì di parlare perché Fabian era già sulla sua bocca e gli stava passando le mani sul corpo spogliandolo e spogliandosi.

----------

-Per quanto devi rimanere qua?- La voce roca ed erotica, che gli aveva parlato nell'orecchio lo fece fremere.

Drew guardò negli occhi Simon, si frequentavano da qualche mese, e stava bene con lui, litigavano a volte, avevano caratteri spigolosi e duri, soprattutto Simon. 

Solo quando parlava di Jeff, il fratellino che andava al college, si addolciva. 

Però anche con tutte le loro diversità, con tutte le spigolature di quel rapporto, si sentiva bene, felice, e sapeva che si stava annidando dentro il suo cuore.

Prese le mani di Simon e le mosse sotto le sue, muovendole sulla consolle, muovendole come se toccasse il suo corpo, sensualmente, dolcemente, ma anche con forza.

-Cristo Drew...non so che succede...ma mi stai eccitando...- Spinse il bacino sul sedere dell'altro.

Drew scoppio a ridere. -Che stronzo...ti eccita toccare una consolle?-

Le labbra dell'altro si avvicinarono al suo orecchio.

 -Mi ecciti tu in ogni cosa che fai...e ora che so come lo fai, capisco di più ciò che esce da quelle casse...-

Drew rimase sorpreso, in pochi comprendevano che quando era nella sua postazione, erano le sue emozioni a parlare. 

Gli sorrise. -Ancora 10 minuti, poi metto l'automatico...e possiamo andarcene...-

-Non vedo l'ora...-

Black Panther Eyes  *Serie Talisman* -Short Spin Off-Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora