17

652 77 4

La voce di Will lo fece sussultare, avevano fatto tutto in silenzio.

-Ora ti porteremo via da sto ufficio, e solo quando ti verrà chiesto, potrai toglierti la benda...-

Gabriel annuì ancora, tanto non avrebbe avuto la voce per rispondere. 

Brividi di aspettativa lo colse.

C'era una sola persona che avrebbe fatto tutto quello. 

Ma per paura di rimanere deluso, nemmeno pensò al suo nome. 

Si lascio trasportare, c'era silenzio ovunque. 

Tanto silenzio.

Sentì i 4 che lo avevano accompagnato fermarsi.

-Ora rimani fermo qui...-Disse Alex.

Annuì ancora.

La voce, tanto non sarebbe uscita.

Gli sembrava che passassero ore, invece che minuti.

E non si sentiva tranquillo, ma emozionato, molto emozionato. 

Sarebbe scoppiato a piangere, ne era certo.

Una voce calma da lontano lo fece sussultare.

-Togli la benda...-

Portò le mani alla stoffa e la sfilò verso l'alto senza sciogliere il nodo.

Il buio, il buio totale comunque.

Una luce improvvisa lo illuminò.

Tutto intorno buio.

Poi come un battito una lieve musica si fece largo nell'aria.

Due braccia da dietro lo avvolsero.

-Derek...-Mormorò voltandosi.

Lui gli sorrise, gli posò un dito sulle labbra, prendendolo fra le braccia e ballando con lui su quelle note.

Il riflettore li seguì mentre si muovevano in un ballo dove esistevano solo loro.

Poi la musica rallentò fino a fermarsi.

Derek gli sorrise. -Hai detto, che saresti voluto esserci, quando diventavo l'uomo di cui essere fiero.- Gli disse con voce carica di emozione. -Non so quando sarà quel giorno, non so se sarò mai quell'uomo...ma di una cosa sono sicuro. Voglio che tu sia al mio fianco sempre, perché io sono migliore solo con te accanto...non ci sono altri nella mia vita...solo tu...- Poi abbassò la voce. -Quel ragazzo che hai visto, è mio cugino...-

Gabriel non aveva ancora voce, era, si per la prima volta dopo tanti anni era felice.

Sorrise a Derek, e lo baciò con tutto ciò che sentiva nel cuore. 

Quando si staccarono, Derek gli posò la fronte sulla sua.

-Non c'è un modo giusto o sbagliato per dirtelo, e lo farò per come me lo sento...- Sospirò. -Io ti amo, e voglio passare il resto della vita a dimostrartelo, ogni giorno, voglio dimostrarti che potrai essere fiero di me...e cercherò di non deluderti mai...Gabriel...-

Si staccò da lui facendo un passo indietro e mettendosi in ginocchio con in mano una scatolina con dentro due anelli semplici, delle fedine di fidanzamento.

-Vuoi sposarmi? Vuoi far di me quell'uomo migliore?-

Gabriel lascio che le lacrime gli scivolassero dagli occhi. 

Gli si gettò in ginocchio davanti a lui baciandolo e ripetendo come un matto 

-Sì, sì, sì, si, sì.-

Un boato di applausi grida e risate esplose in quel momento, la pista della discoteca si illuminò a giorno e tutti, dagli amici, ai suoi dipendenti, ai dipendenti del Talisman, e perfino sua madre con Sean in braccio, erano là. 

Tutti. 

Sean si liberò dalla nonna e corse verso i due uomini che erano ancora in ginocchio che si infilavano le fedine. 

Derek baciò la fede che aveva sposato Gabriel con Isa, e infilò davanti l'anello di fidanzamento. 

-Quello rimane là...- Gli disse emozionato. 

Sean abbraccio i due uomini. 

Ridendo e saltando che finalmente avrebbe avuto un altro papà, anche se gli voleva già bene come zio.

Quando si alzarono da terra con in braccio Sean, Rose corse ad abbracciare i due, baciandoli sulle guance.

 E poi anche Aghate e Roy, che si teneva per mano con il cugino di Derek. 

Chissà che aveva combinato quel suo pazzo amico. 

Sorrise divertito, forse le tacche sul pisello erano giunte al termine.

Vicino ad Aghate si aggiravano un paio di ragazzi, ma come lei apriva bocca, sparivano.

Non era ancora il suo momento, ma anche per lei, ne era sicuro Gabriel, sarebbe, un giorno, arrivato.

E poi esplose la musica. 

Il Dj Drew si mise a suonare, mentre vicino come se fosse un francobollo attaccato su una busta, c'era uno degli altri barman del Talisman.

Ballarono tutta la sera, con Sean in braccio. 

Rose prese il bambino semi addormentato e disse loro che lo riportava a casa, era gia passata l'ora della nanna, e per bambini e vecchi non era quello il posto.

-Vi aspetto domani a cena, insieme...- Disse loro Rose.

Black Panther Eyes  *Serie Talisman* -Short Spin Off-Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora