Capitolo 34

217 12 8


Ero troppo felice di aver chiarito con Zayn. Davvero. Volevo che ció che era accaduto ci fosse di lezione...

Avevo capito quanto poteva essere vipera Perrie. Oltre a dover indagare sulla fine dei miei genitori avrei dovuto indagare sulla strega Perrie.

Da quel giorno mi sarei dovuta far chiamare Charlotte Lizzie Sherlock Holmes Horan.

Si Lizzie é il mio secondo nome...

Comunque... Ero stata davvero egoista. Avevo trascurato la vicenda dei miei genitori. Decisi così di chiamare Niall, che non sentivo da ben tre giorni.

*Tu tu*

Il telefono squillava e nessuno rispondeva. Avevo un po' paura.

Finché sentii una voce debole dire -Pronto?-

-Con chi parlo?- chiesi non riconoscendo la voce. -Dovrebbe sapere con chi parla dato che mi ha chiamata lei!- disse ironcamente. Gné gné.

Avevo capito che oltre ad essere relativamente simpatica la persona era una donna, piuttosto anziana.

Mi appoggiai al muro per concentrarmi.

"Ragiona Charlotte, ragiona!" pensai.

-Oo é uno scherzo telefonico?- disse la persona dall'altra parte del telefono piuttosto irritata.

-Senta glielo chiedo per l'ultima volta mi dice il suo nome su?!!- chiesi esasperata. Vispa la vecchietta eh...

-Io non do i miei dati personali a sconosciuti!- mi rispose nervosa.

-Non penso che dal nome io possa stolkerarla signora!- dissi nervosa.

-Voi ragazzi di oggi siete impertinenti!- mi rimproveró! Cosa voleva da me?! -Ora le riattaco!- mi disse a minaccia. -IO SONO CHARLOTTE HORAN!- urlai. Pensai che magari avrebbe riconosciuto il mio nome e mi avrebbe ascoltata.

Ci furono due o tre secondi di silenzio che a me parevano interminabili.

-Ha sbagliato numero- riattaccó!

Non avevo sbagliato! Quello era il numero di Niall.

Decisi di chiamare Greg. Nulla. Non rispondeva.

Richiamai Niall.

-Pronto?- questa volta rispose la voce di un signore... la conoscevo quella voce... Nonno Max!

-Nonnoo!- urlai dalla felicità e urlai talmente tanto che tutti si girarono. Che figura...

-Charlotte?- rispose incredulo. -Si nonno sono io!- dissi felice.

Non sentivo mio nonno da anni e non capivo perché il telefono di Niall fosse lì.

-Come stai? Oddio ma la tua voce é cambiatissima! Chissà come sarai bella dopo tre anni e mezzo...- mi disse pensieroso. -Bene e tu? Non posso credere di parlare con te! Tutte le volte che chiamavo rispondeva mio cugino! Comunque non sono bella tranquillo...- risposi.

-Le cose vanno così e così come saprai...- cosa come sapró?! Cosa non sapevo?! -di certo sarai bellissima- rispose contento. -Nonno cosa non va?- chiesi.

Per caso stava male? Niall stava male? Qualcun altro importante per me stava male? Ventimila pensieri mi frullavano in testa.

-Ti passo mamma così ti spiega- mi disse. Mamma? Cosa ci faceva mia madre in Galles? Lei non andava mai praticamente dal nonno? Cosa era successo?

Spazio autrici. Salve! Come va? Troppi problemi per una sola persona. Riuscirà Charlotte Lizzie Horan a uscire fuori da questo caos?? Suspance hahah.

Saluti xx

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!