CAPITOLO VENTIDUE: "Voglio baciarti"

277 43 2

Saltello per tutta la casa in cerca dell'altra scarpa.
"Ma sei sicura che non l'hai vista?" chiedo a Linda.
Lei scuote la testa e comincia di nuovo a truccarsi.
Sbuffo, ormai non faccio altro che sbuffare.
Dopo giri e rigiri per casa, finalmente la trovo.
Finisco di truccarmi e faccio delle onde ai capelli.
"Julia è giù" annuisco e scendo insieme a Linda.
"Ehii" la saluto entrando in macchina, sorride e partiamo.
Prendiamo vari discorsi, ragazzi,moda e finalmente arriviamo.
Scendiamo dalla macchina e bussiamo, non capisco perché debbano organizzare delle feste a casa loro, quando ci sono pub o discoteche a disposizione.
"Ciao ragazze" ci apre Kaleb salutandoci, porta lo sguardo su di me e si lecca le labbra.
Avvampo a quel gesto e mi sbrigo ad entrare, per non svenire davanti i suoi occhi.
Saluto gli altri componenti della comitiva e cerco con lo sguardo Linda, voglio proprio sapere com'è finita col suo ragazzo.
Dopo vari minuti, li vedo, e..okay si sono saltati addosso.
Sorrido a vedere quella scena e poi una figura maschile mi si posiziona davanti.
"Matt..?" Oh ancora lui, mi trattengo per non alzare gli occhi al cielo e ascolto cos'ha da dirmi.
"Scusami, veramente" urla per farsi sentire, ed io annuisco.
Si sarà scusato qualche dieci volte, e continua a farlo.
Lo lascio lì e chiedo da bere a Cameron, il quale mi prende per mano e mi porta in cucina.
"Cosa vuoi?" chiede, e mi ritrovo davanti varie bottiglie di alcolici, uhhhh.
Indico la bottiglia di vodka, lui la prende e me ne versa un po'.
"Quando vuoi vieni qui" urla, ed io faccio ok col dito e poi vado dall'altro lato.
Bevo più bicchieri, fin quando mi fermo per il forte mal di testa.
Cammino per un corridoio che sembra non finire mai, beh, la casa di Kaleb devo dire che è molto bella e grande.
"Cosa stai facendo?" Una voce dura risuona alle mie spalle.
Kaleb.
"Ohh, beh io" chiudo gli occhi per il forte mal di testa, ma li riapro e continuo a parlare.
"Camminavo" scoppio a ridere e mi avvicino a lui, prendendo fra le mani il colletto della sua camicia.
Alzo lo sguardo sul suo viso, e una voglia matta di baciarlo mi assale.
"Voglio baciarti" sussurro a qualche centimetro di distanza dal suo viso, ma poi mi ricordo che lui pensava qualcosa di diverso sul bacio.
Prende il piercing fra i denti, ed io mi allontano finendo al muro, perché non sono cosciente delle mie azioni e non so cosa potrei fare.
Ma lui si avvicina fino a far appiccicare il suo corpo al mio.
"Anche io" sussurra.
Cosa anche lui?
Vuole baciarmi anche lui?
Chino la testa vesto la mia destra, lasciando visibile il mio collo.
Si china posando un bacio, ed io sussulto.
Continua a baciare il mio collo e spinge il suo bacino contro il mio.
Gemo.
"Cristo Martina" geme anche lui nell'incavo del mio collo.
Sento il cuore andare a mille, e i brividi sulla pelle.
Cosa mi fa?
Giunge al mio orecchio, mordendomi il lobo, ed io penso di andare fuori di testa.
"Martina ma che..?" Sentiamo una voce femminile e ci stacchiamo subito.
Teresa..
SPAZIO AUTRICE:
Vi consiglio di ascoltarlo con la canzone che ho messo all'inizio😏

365 giorni di noi (WATTYS 2019) Leggi questa storia gratuitamente!