Prologo

22.5K 621 9

È sempre così spiacevole alzarsi la mattina presto e fare sempre le solite cose. ogni mattina andavo a scuola, un posto paragonabile ad un campo minato, pieno di gente pronta a giudicarti e a vederti come una nullità, ed era proprio così che mi sentivo, più inutile di un gelato in pieno inverno. La vita di un adolescente è molto complicata e tutti i genitori fanno finta di non saperlo, come se non avessero passato anche loro questo periodo. E dopo scuola non rimaneva niente, pomeriggi vuoti a pensare a come sarebbe stata la mia vita se avessi fatto scelte diverse o se fossi stata meno timida, ed era questo il mio problema e non era facile superarlo ma era anche ora di cambiare, aspettavo solo di trovare un modo per farlo o meglio qualcuno.

The new teacherLeggi questa storia gratuitamente!