CAPITOLO SEDICI: Non fumo.

289 44 2

Scuoto la testa, risvegliandomi dal mio stato di "diciottenne con gli ormoni a mille" ed esco anche io dalla cucina.
Ma è possibile che questo ragazzo abbia così tanto effetto su di me?
Mi siedo affianco a Matt, che sta giocando col suo telefono.
Quando si accorge della mia presenza si gira sorridendomi e poi mette il telefono in tasca.
"Tutto bene?" domanda scrutandomi ed io annuisco.
"Tu?" Chiedo e bevo un sorso dalla bottiglia.
Arrossisco al solo pensiero che le labbra di Kaleb erano state sulla bottiglia, ma riporto il mio sguardo su Matt, che annuisce e dice "Sì", meglio così.
Mette un braccio sulle mie spalle avvicinandomi a lui e quando noto che prova a baciarmi lo respingo.
"Matt ma che fai?!" Urlo alzandomi velocemente.
Cosa gli prende?
"Scusami" dice passandosi una mano sul viso, ma nessuno si è accorto di ciò, in quanto tutti stiano parlando fra di loro o ballano.
Noto Kaleb portare lo sguardo su di me ed io avvampo.
Non può fare così.
E se lui ha visto che Matt ha provato a baciarti?
Nahhh, era troppo impegnato a guardare altre ragazze, sicuramente.
E poi a te che importa?
Lancio uno sguardo a Matt e mi allontano da lui, andando verso Linda che è seduta su una sedia vicino al tavolo.
"Ei amica miaaaaaa" dice prolungando la a.
È ubriaca.
Poggio la mia bottiglia sul tavolo, ed un ragazzo la prende mettendo ciò che è rimasto in un bicchiere.
Lo guardo male, per essersi fregato la mia bottiglia, ma poi mi ricordo di Linda e la faccio alzare.
Si avvicina anche Marcus che è messo peggio.
"Amoreeee, andiamo a fare sesso" Linda si butta addosso al suo ragazzo, il quale risponde prendendola per mano e dirigendosi al piano di sopra.
In camera.
Decido di uscire fuori a prendere un po' d'aria, visto che la casa si sta riempiendo sempre di più.
"Vuoi andare?" Una voce roca dietro di me, provoca dei brividi alla mia pelle.
Scuoto la testa girandomi e lo guardo meglio.
Camicia, pantaloni, ciuffo perfetto come sempre e i denti che stringono il piercing.
"Vorrei tanto prendertelo io" mormoro guardandogli fissa le labbra.
"Cosa?" Chiede, ed alza un sopracciglio.
Martina ma che hai detto?!
Non devi farglielo sapere.
Porto una mano sulla mia bocca e scuoto la testa.
"Stavo scherzando, ehm, no forse ho sbagliato, okay?" Non so come rispondere, e butto qualcosa così.
"Ohh, okay" alza le spalle e prende una sigaretta dal pacchetto.
"Vuoi?" Chiede accendendola e facendo un tiro.
"Non fumo." Affermo seria, ma l'idea di poggiar ancora le mie labbra dove prima c'erano le sue non mi dispiace affatto.
"Potresti provare mica.." non lo faccio finire di parlare che mi avvicino alla sigaretta e faccio un tiro.
Inizio a tossire, e lui scoppia a ridere.
"Potevo morire per soffocamento!" Dico dandogli un pugno scherzoso sul petto.
"Non puoi stare senza toccarmi vero?" Lancia la sigaretta per terra, e si avvicina a me.
"Sei molto convinto Kaleb Scott" lo sfido con gli occhi e lui prende il suo piercing tra i denti.
Un'altra volta.
Scuote la testa e si avvicina ancora di più, fino a toccare il mio petto con il suo.
Sussulto e un sorriso spunta sulle sue labbra.
"Sei attratta da me piccola. Non puoi negarlo" sussurra al mio orecchio per poi girarsi e rientrare in casa.
E ha perfettamente ragione.

365 giorni di noi (WATTYS 2019) Leggi questa storia gratuitamente!