8

79 10 0

La Elliott Production era una piccola etichetta pornografica indipendente di un certo valore in mezzo al mare di mediocrità che veniva prodotto in quell'industria, ma per quanto virtuosi fossero i suoi principi e i metodi di lavoro, non era esente dal grande problema che affliggeva tutti quanti: i soldi.

Dave Elliott era un uomo di saldi principi morali, ma di fronte alla reale possibilità di una partnership con la Adult Entertainment di Oliver Mount anche lui aveva vacillato.

E se ne vergognava profondamente.

Non tanto per i soldi - Dave era certo che suo fratello e James non avrebbero battuto ciglio di fronte a quello - ma per il fatto di essersi fatto prendere dal panico senza prima cercare una soluzione.

Ma Tom Elliott, nonostante i comportamenti negli eventi che lo avevano reso protagonista negli ultimi tempi, era pur sempre un agente FBI e, recuperata un po' di fermezza morale evitando accuratamente di pensare al kink del sesso in pubblico del suo fidanzato, si era messo al lavoro.

Anzi, nello specifico, l'Agente Carrie e l'Agente Sten si erano messi al lavoro per conto suo.

"Quello che abbiamo scoperto su Oliver Mount è meno interessante di quello che mi aspettavo di trovare," esclamò Carrie, appoggiando un fascicolo sul tavolo della cucina di Tom, dove si erano riuniti. Ci mancava che il Bureau sapesse che indagavano senza mandato su qualcuno. "Il nome non mi era nuovo."

Sten aprì il dossier e mostrò alcune foto di Mount più giovane mentre ritirava un premio. "Eccolo qui. Oliver Mount, 52 anni, ha una fulgida carriera nell'industria del porno, nello specifico in veste di daddy per via del suo aspetto maturo."

"Ha vinto numerosi XRCO Awards e prima di aprire la Adult Entertainment era co-proprietario di un locale BDSM. Tutto in regola, purtroppo, abbiamo controllato," disse Carrie.

Tom si accigliò. "Mi sembra che non ci sia niente di particolare."

Sten annuì di nuovo, ma estrasse comunque un foglio dal fascicolo. Era il verbale di un incidente di dodici anni prima. "L'unico evento degno di nota nella vita di quest'uomo è questo: un incidente stradale finito molto male. Oliver Mount era alla guida del veicolo e lo accompagnava Ron Samson, giovane promessa nell'ambito BDSM, nonché compagno di vita di Mount."

"Il nostro amico qui perde i controlli dell'auto a causa della neve e si ribaltano giù da una ripa. Lui ne esce vivo, ma non Samson, che muore sul colpo. Prevedibilmente, Mount smette di recitare per anni, ma ritorna in pista fondando a Adult Entertainment dopo quattro anni."

Oh.

Quello era abbastanza inaspettato. Gli dispiaceva per Silver Fox. "Avete scoperto altro?"

"Non molto" rispose Carrie. "Non ci sono illeciti nella sua azienda, nessuna denuncia per molestia nonostante tratti roba abbastanza forte e i conti sono a posto. A parte un passato tragico, non c'è niente di rilevante su di lui."

Tom annuì, pensieroso. Non si era immaginato per niente il modo in cui Oliver Mount aveva puntato James, ma quello era anche la gelosia a farlo parlare. "Ragazzi, grazie. Vi siete esposti parecchio per questa faccenda."

"Nah, tranquillo." Sten si alzò con un sorriso sulle labbra. "Devo ammettere che è stato piacevole indagare su qualcuno e per una volta scoprire che non tiene la nonna tagliata a pezzi nel freezer."

Beh, punti di vista.

Carrie annuì convinta.

"O che non molesta le nipotine. Alla fine il tuo caro Mount è un pervertito per bene. Come te, Tannebaum e tuo fratello. Pagherei per indagare una persona per bene come voi. A proposito, che dice la tua amica Dawson?"

2 - Between a rock and a hard place - (COMPLETO)Leggi questa storia gratuitamente!