Capitolo 24

263 16 8


Era passato un po' da quando avevo salutato Harry. Infatti... Se ne era dovuto andare, perché la sera avrebbe dovuto usate Skype con Gemma per sentirsi con i suoi genitori. Avevamo parlato molto peró. Mi aveva detto che sua madre si chiama Anne, ha i capelli neri e gli occhi chiari, sempre felice e sorridente. "Di sicuro sarà davvero una bella persona" pensai.

Mi raccontó poi che i suoi avevano divorziato da quando era piccolo.

Sia lui che Gemma la presero male. Penso sia una cosa ovvia... Dico penso perché i miei genitori sono sempre stati e sono ancora molto uniti, si rispettano e non litigano quasi mai.

"Chissà cosa gli sarà successo..." pensai. Comunque Harry mi aveva  parlato del padre e del patrigno.

Con suo padre aveva legato tantissimo e non averlo più in casa per lui fu un bruttissimo shock. Il patrigno è okay.

Mi disse poi della sua passione per i gatti. Ne aveva uno che si chiamava Pussy!

Io non amo molto gli animali, ma li rispetto. Ho paura dei cani, ma se ne vedo uno non gli sparo e se è in difficoltà l'aiuto. Ora peró ho meno paura di quando andavo al college, perché Jame... cioé un mio amico li ama... Non posso dirvi nulla di ora altrimenti non avrebbe senso raccontarvi questa storia! ;)

Ad un tratto ad interrompere i miei pensieri fu una chiamata. Sempre questo telefono...

-Pronto?- dissi senza guardare chi fosse.

-Ehi Charlotte!- disse una voce familiare... Gemma!

-Dimmi Gemma- mi addolcii nel risponderle.

-Zayn è qui!- mi disse euforica.

-Qui dove?!- dissi urlando. Infatti dato che ero su una panchina nel parco tutti i "perfettini" (tanto ormai sapete il motivo per il quale li chiamo così) si girano e mi guardarono con disprezzo, dato che li avevo disturbati. POVERINII.

-Davanti la tua stanza ti sta aspettando!- mi rispose.

Guardai il mio orologio da polso e vidi che erano le 19.40! Oh nooo!

-Arrivoo- esclamai prima di riattaccare.

Iniziai a correre il più veloce possibile, pur avendo un piede immobile, per il cortile in modo da allievare il ritardo.

Era il mio primo appuntamemto con Zayn ed ero in ritardo! E se lui se ne fosse andato? Sarebbe stata la fine.

Avevo aspettato un appuntamento con Zayn da tanto e ora...

Mentre pensavo sbattei contro qualcuno nel lungo corridoio che portava ai dormitori.

-Scusami tantissimo- dissi a quella ragazza a me sconosciuta.

-Potresti anche aiutaree!- mi disse lei anche se ormai si era già alzata! Ma che aiuto e aiuto! Era già in piedi.

-Ehi, ma tu sei Charlotte Horan, quella che si fa Zayn?- disse lei facendomi l'occhiolino.

-È? - le chiesi sbalordita.

-Tutti parlano di te sai- mi disse indicando delle ragazze che bisbigliavano guardandomi.

-Complimenti. Come hai fatto? Zayn non sta con le ragazze normali, ha degli standar alti!- mi disse abbassando la testa e squadrandomi.

-Senti io devo andare ciao- dissi bruscamente...

Dopo un po' arrivai. Davanti alla mia porta c'era lui, il mio Zayn.

-Zayn!- urlai felice nel vederlo.

-Dove sei stata? E perché hai pianto?- mi disse guardandomi negli occhi.

-Io? Pianto? Pff- dissi fingendo di ridacchiare.

-Dimmi cosa ti è successo.- dopo mi abbracció forte. Ora ero protetta e lo sapevo.

Spazio autrici. Ieri abbiamo rischiato di non poter più continuare la ff a causa di vari problemi con wattpad D:

Ora peró é tutto risolto. Che voto dareste da 1 a 10 alla nostra storia? Votate su su♥ Saluti xx

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!