16

963 114 0

Erano appostati, il grande giorno era arrivato. Tutti i laboratori sarebbero stati assaltati contemporaneamente. 

Come un onda, Black, sentì dentro di sé la presenza di Narcis. Avevano levato i collari a tutti. Si guardò attorno e vide altri come lui con volti sorpresi. -Sono liberi...-Mormorò. -Rimanete concentrati...lupi!-Sorrise, non era stato facile. 

Organizzare tutto, mettere d'accordo tutti. Quando poi erano stati contattati dalla nuova direttrice di uno dei laboratori si erano agitati. 

Ma Aly prese la comunicazione senza tentennamenti. Per poi spiegare. -Natalia...ha visto crescere Narcis, me e Tyler....- Fece un sorriso divertito. -Non tutti gli umani sono idioti...- 

Dopo quella chiamata, dopo tutte le informazioni che arrivavano a loro, erano riusciti a creare un piano.

La battaglia iniziò e finì presto, molti si arresero. Dovevano combattere sia dall'esterno che dall'interno.

Due energumeni gli si presentarono davanti. Gli sorrisero beffardi. -Sei fottutamente fortunato, lupo...-Quello che si era presentato come Steph gli sputò addosso quelle parole. 

-Narcis, con un centinaio di omega è chiuso nell'infermeria.- Continuò l'altro, Jacob. -Noi ce ne andremo...non possiamo rimanere...-

Black annuì ai due. Senza voltarsi mai indietro se ne andarono con calma, prendendo una macchina e partendo per qualche destinazione sconosciuta.

entrarono dove la direttrice li accolse sorridendo. Alcuni omega accanto e dietro di lei che si proteggevano. Li accompagnarono verso l'infermeria.

Lo sentiva, sentiva sempre di piu nel suo cuore, nella sua mente il suo amato compagno.Quando entrarono ci fu un gran silenzio. Molti si alzarono da terra correndo fra le braccia di alcuni lupi intorno a lui. E poi lo vide. Narcis seduto su un lettino che gli sorrideva dolcemente. Corse da lui. E delicatamente lo strinse a sé. Si baciarono dolcemente, le mani di Black corsero al ventre di Narcis accarezzandolo.-Mi sei mancato...-Gli disse Black sulle labbra, baciandolo ancora.

-Anche quando sono isterico?- Chiese Narcis ridendo fra le lacrime di felicità.

-Soprattutto quei momenti...-Gli rispose ridendo, e baciandolo sul viso leccando via le sue lacrime salate. Lo prese delicatamente fra le braccia e uscirono accompagnati da tutti gli altri.Appena arrivati fuori vide Tom e Bill, il Beta e il Gamma di Black. Vide una strana espressione sul volto del gamma, e si voltò verso gli altri omega. Narcis scoppio a ridere, vedendo Manuel con la stessa espressione sul volto. -Oh no...Twilight no...-Black lo fissò con una muta domanda, e l'altro indicò Bill e l'omega. Si erano avvicinati lentamente finendo l'uno nelle braccia dell'altro come se non fossero in mezzo ad altre persone, ma come se fossero loro due soli al mondo. Era una scena toccante. Anche vedere gli altri omega abbracciare fratelli, sorelle, genitori.

-Aly è in missione in altro laboratorio, con Tracy...- Fissò Narcis dolcemente. -Aly appena compiuti i 16 anni....ha riconosciuto Tracy...-

Narcis scoppiò a ridere. -Lo sapevo che Tracy fissava troppo dolcemente la mia sorellina...-

Black lo baciò ancora. Contattò gli altri alpha e come da loro era andato tutto bene. Pochi morti, qualche ferito. Fatti i conti, più di 1500 omega erano stati liberati in tutto il paese, riportati alle loro famiglie, e ai loro compagni.Black non si staccò un minuto da lui, e Narcis partecipò a tutte le riunioni, senza che nessuno si lamentasse di questo. Anche perché il grosso dell'aiuto per sapere come funzionavano i laboratori, era venuto proprio da lui e da Natalia. Quindi aveva diritto di essere là tanto quanto gli Alpha.

Omegaverse: NarcisDove le storie prendono vita. Scoprilo ora