BabyGirl 🌸 Capitolo Trentacinque

1.5K 39 5
                                    

Capitolo 35
25 Dicembre, 2016

Camila:
Quando riapro gli occhi, sono nella mia stanza con un atroce mal di testa e l'odore di bacon mi inebria i sensi.
La luce brillante penetra dalle finestre ed arriva direttamente nei miei occhi facendomi lamentare.
Lentamente mi alzo dal letto con gli occhi ancora chiusi e mi siedo contro la testiera.

Un vassoio con bacon, tre pancake, succo d'arancia e fragole è posto alla fine del letto con anche due piccole pillole. Lo tiro verso il mio corpo ed ingoio le due pillole.

Tutto ciò che è accaduto è così sfocato.
Tutto ciò che ricordo è l'arrivo al party, l'essere circondata da una folla di persone ed ora sono di nuovo a casa nel mio letto.
Mangio tutto il cibo in venti minuti e mi alzo dal letto.

In questo momento realizzo di essere vestita con una tutina da renna con le corna sul cappuccio ed il naso rosso.
Silenziosamente rido, sapendo che, molto probabilmente, Harry me l'ha messa ed esco dalla camera.

Delicata musica natalizia fa da sottofondo alle chiacchiere ovattate che vengono dal salotto. Ad ogni passo che faccio scendendo le scale, la mia testa rimbomba più forte ed io penso di girarmi e tornarmene a letto.

Sono totalmente scioccata quando raggiungo la fine delle scale. I regali sono sparpagliati per il pavimento e per tutta la stanza; devono esserci almeno un centinaio di scatole e buste soltanto in questa stanza.

Sophie, Hannah, Cat ed Harry sono seduti sui due divani mentre ridono e sorseggiano dalle tazze in tutine a tema natalizio.
Harry è ovviamente Babbo Natale, Sophie è un albero, Hannah è un'altra renna e Cat è la signora Claus.

Mentre entro nella stanza, attiro l'attenzione di Hannah dato che la sua testa si gira ed inizia a venire verso di me.
Mi coinvolge in un abbraccio da orso alzandomi in aria, non avendo scelta, la abbraccio anche io ed aspetto che mi metta giù.

"È passato un minuto da quando ti ho visto l'ultima volta." Io annuisco e mi siedo sul divano vicino ad Harry.

Guardo verso Sophie e lei mi sorride e mi fa l'occhiolino.

Mi giro verso Harry e lo guardo negli occhi.
"Cosa è successo ma notte scorsa? È tutto sfocato."

"Per farla breve, eri fottutamente ubriaca, vomitavi ogni volta che ti sedevi e non riuscivi nemmeno a muovere un passo, quindi era ora di portarti a casa."

Ricordo solo di aver preso qualche shot, non ricordo nemmeno che la cosa si fosse fatta così seria. Guardo Harry e strizzo gli occhi.
"Sei sicuro? Ricordo solo di aver bevuto qualche shot." Lui ride e poi annuisce.

"Beh, il primo paio ha dovuto fare effetto in qualche minuto, perché più o meno ne abbiamo bevuto lo stesso numero. Forse tu ne hai buttato giù qualcuno in più di me." Ancora non mi fido, ma decido di lasciar stare e presto attenzione ad altro.

I miei occhi si fermano sull'albero con intorno i regali.
"Allora, continuiamo a parlare o apriamo quei regali?" Tutti guardano e sorridono.
"Sì, perché no." Guardo mentre tutti si scambiano degli sguardi e si alzano dai divani.
Molti regali hanno nomi che non riconosco, ma mi viene detto che ce n'è uno per ogni BabyGirl in questa compagnia.

In totale io ne ho circa dieci. La maggior parte contiene gioielli o vestiti, ma l'ultimo è un piccolo rettangolo.
Harry me lo porge con un sorriso gigante sul viso. Guardo le facce di tutti ed hanno la mia stessa espressione.
"Mi chiedo cosa sia." "Anch'io." E "Voglio saperlo anch'io." Vengono sussurrati tra gli altri tre ospiti.

Strappo il primo strato di carta regalo per rivelarne un altro.
Dopo aver strappato circa sette strati di carta arrivo ad una scatola viola di velluto con una serratura sul davanti.
Sollevo il gancio e tiro una scatola di cotone.

"Davvero Harry? Dovevi fare tutto questo?" Lui sorride ed annuisce.
"Solo continua!" Apro la scatola e la bocca tocca il pavimento.
"Cosa è?" Chiedono sia Sophie che Hannah.
Io tiro fuori i fogli ed i biglietti ed inizio a leggere.

"So che hai avuto un paio di mesi stressanti, quindi per rimediare, per favore, goditi questo viaggio per Disneyland a Parigi." Analizzo i biglietti ed i miei occhi si fermano sulla data.
Ci vuole tutta me stessa per non piangere.
"Sì parte il primo gennaio e si torna il sette." Vedo Hannah e Sophie irrigidirsi ed i loro occhi riempirsi di preoccupazione.

"Allora, cosa ne pensi?" Guardo Harry con gli occhi pieni di lacrime e forzo un sorriso.
"Non-Non so cosa dire." Una sola lacrima cade sulla mia guancia e rido per nascondere la tristezza.
"Des non sarà qui, perché sta facendo dei preparativi per la Convention, quindi Cat sarai libera di andare a casa quella settimana e fare una vacanza ovunque tu voglia con la tua famiglia. Sophie tu verrai con noi ed Hannah, tu puoi andare a casa."

___

Dopo aver scoperto che Harry, io e Sophie andremo a Disney per una settimana, facciamo colazione e fingiamo di essere felici.
Dopo aver finito, Harry e Cat scompaiono chissà dove e Sophie mi trascina nella sala teatro.
"Questo non va bene, questo non va affatto bene." Cammina per la stanza e si tira i capelli.

"È come se sapesse cosa stavamo facendo ed ha provato a mandare all'aria il nostro piano." Si lascia cadere su una poltrona e si copre la faccia con le mani.
"Forse può ancora funzionare?" Si gira verso di me con le sopracciglia alzate.
"Come? Lui ti starà attaccato al fianco tutto il tempo."

"Prendendolo alla sprovvista. Facendogli fare qualcosa o facendolo andare via così noi possiamo muoverci ed andarcene o qualcosa del genere." Mi afferra la mano e la stringe.

"Speriamo che tu abbia ragione."

BabyGirl || h.s. ITALIAN TRANSLATIONDove le storie prendono vita. Scoprilo ora