BabyGirl 🌸 Capitolo Trentaquattro

1.6K 37 5
                                    

Capitolo 34
24 Dicembre, 2016

Camila:
"È bello vedere che stai bene, Camila." Sorrido nervosamente ed accetto l'abbraccio di Zayn.

So che in realtà voleva dire che è bello vedermi con dei vestiti addosso e non in procinto di essere stuprata, dato che quella è stata la prima ed ultima volta che ci siamo incontrati.

Sembra che sia successo anni fa, ma in realtà era qualche mese fa ed è pazzesco pensarlo.
"Grazie." Harry avvolge un braccio attorno alla mia spalla e continua a salutare altre dieci persone prima di guidarmi in cucina.
Ragazze di tutte le forme, taglie ed etnie cercano di attirare l'attenzione di Harry ma lui non gliela concede.

Lo apprezzo, ma allo stesso tempo mi fa sentire in colpa ogni volta che fa qualcosa per farmi sentire speciale o apprezzata.
Quando sono arrivata, all'inizio, non avrei mai pensato che lo avrei tollerato, ma con l'assenza di Padrone Styles il morale in casa è più felice e maneggevole.

Detto ciò, voglio ancora andarmene con tutta me stessa.
So che questa cosa con Harry è soltanto una fase e che passerà dopo un po' che sarò scappata.

"Dunque, c'è qualcosa nella mia mente che tu possa volere per Natale?"
Sì, essere con la mia famiglia e lasciare questo inferno.

"Niente che mi venga in mente al momento, no." Gli rivolgo un veloce sorriso e riporto lo sguardo sulle mattonelle nere scintillanti.
Lui socchiude gli occhi verso di me e si gratta il mento.
"Non ci credo. Non ho incontrato nessuno che non sapeva cosa volesse, caccia semplicemente qualunque idea."

"Beh, come sai, non sono come tutti." Harry mi rivolge uno sguardo discutibile ma lo caccia via e va verso l'isola sulla quale ci sono i drink.
Prende due bicchieri rossi e lo guardo mentre versa qualche misto di vodka in ogni bicchiere.
Si gira e torna da me porgendomene uno.

"Mi dispiace, non bevo." Spingo il bicchiere verso di lui e lui semplicemente mi guarda e scuote la testa.
"Bene, questa è la tua notte per scioglierti, dimentica tutto della tua vita e divertiti." Alterno lo sguardo tra Harry ed il bicchiere più volte, ogni volta lui annuisce incoraggiandomi a bere.

"Ugh, fanculo." Chiudo gli occhi e prendo un grande sorso dal bicchiere, tracannandone meno di un quarto.
Il viso assume una smorfia di disgusto mentre la sostanza scende lentamente per la mia gola bruciando ogni centimetro che tocca.
Quando alla fine apro gli occhi, Harry sta ridendo istericamente con un bicchiere già vuoto.

"Dimmi che non l'hai appena bevuto tutto e che l'hai buttato da qualche parte." Lui mi soffia in faccia ed un forte odore di alcool mi colpisce come un treno.

Guardo Harry dritto negli occhi, alzo il bicchiere e bevo ciò che resta più veloce che posso.
Cerco di ignorare la sensazione di bruciore e la piccola voce nella mia testa che mi dice di fermarmi; quando finisco, una piccola folla si è  già riunita qui intorno e fanno il tifo per me cantando "Un altro! Un altro!"
Mi vengono allungati tre bicchierini da shot pieni di un liquido rosso sconosciuto e gli altri tre vengono dati ad Harry.

"Il primo a finire è il vincitore, il perdente salterà in piscina con tutti i vestiti addosso, d'accordo?" Sia Harry che io annuiamo e spostiamo gli occhi sulla grande folla che si è creata.
Il ragazzo che ha versato gli shot comincia a fare il conto alla rovescia da cinque.

"Cinque, quattro, tre, due, uno, bevete!" Butto giù il mio primo shot prima che Harry abbia la possibilità di alzare il bicchiere, ma, per mia fortuna, li alza tutti e tre in una volta e li butta giù tutti insieme mentre io sono a metà del mio terzo.
"E Styles è il vincitore!"

Nel mio stato da ubriaca sento un misto tra tristezza, voglia di piangere e rabbia e voglio schiaffeggiare Harry per non avermi lasciata vincere.
Ma il mio lato avventuroso non vuole altro se non spingersi tra la folla di persone e saltare in piscina, che è esattamente ciò che faccio.
Mi tolgo tutti i gioielli e li metto sul bancone accanto ai bicchieri vuoti ed inizio a spingermi tra le persone per raggiungere il retro.
Abbastanza presto, tutta l'attenzione della festa è su di me, le persone corrono da dentro a fuori, al freddo.

Viene lasciato un piccolo sentiero per farmici correre mentre io mi preparo.
Inizio a correre verso la piscina e salto in aria preparandomi sia mentalmente che fisicamente a lanciarmi in acqua come una palla di cannone, ma il mio corpo viene afferrato e tirato all'indietro da qualcuno.
Harry e Liam mi riportano in casa anche se ricevono molti "boo".
"Andiamo! Perché dovete essere dei guastafeste?"

"Ti stiamo fermando dal fare un enorme errore." Gli urlo di lasciarmi a terra, ma non lo fanno finché non raggiungiamo una camera e la chiudono a chiave dietro di loro.
"Perché state chiudendo a chiave?" Il sospetto si alza nella mia mente ed i ricordi della festa che tenne Harry iniziano ad affollarsi.
Loro percepiscono la mia paura e sono veloci a rassicurarmi che non proveranno a fare nulla.

"Ci sono persone qui, attorno alle quali non sei al sicuro. È tutto ciò che ti diremo."

"Ipoteticamente parlando, secondo i miei genitori, non sono al sicuro attorno a nessuno di voi, quindi qual è il punto?" Harry scuote la testa e passa una mano tra i suoi lunghi capelli castani.

"Camila, sai cosa. Diamogli trenta minuti così che tutti si calmino, poi puoi tornare indietro, ma basta domande. Sei già ubriaca e non so come, e non sei nemmeno lontanamente stabile."

________
☹️: Eccomi qui con un nuovo capitolo, mi dispiace non aver aggiornato subito ma, come avevo detto nei commenti, purtroppo l'autrice è ferma una decina di capitoli più avanti ed aggiorna lentamene, quindi non voglio arrivare presto a quel punto e lasciarvi per settimane (se non mesi) senza nulla.

🎉: Volevo ritagliarmi un piccolo spazietto per dirvi quanto io sia felice che questa traduzione stia avendo un buon riscontro: è a quasi 10.4mila letture e non potrei esserne più felice!

👋🏼:Mi fermo qui, così da non fare un poema e vi saluto.
Cercherò di aggiornare presto, buona lettura!

BabyGirl || h.s. ITALIAN TRANSLATIONDove le storie prendono vita. Scoprilo ora