Capitolo 12

382 17 3


Non poteva essere lei. Non lei. No!

*Flash Back*

-Mamma io vado fuori a giocare!- urlai. -Tesoro giochi tutta sola?- mi chiese. -No certo che no! Sono arrivati dei nuovi vicini!- dissi contenta. -Davvero?- mi disse mia madre venendo al mio fianco accarezzando i miei capelli nocciola. -Si!- esclamai felice! -Peró non devi disturbarli. Ma Niall e Greg?- chiese curiosa. -Ho litigato con loro!- dissi incrociando le braccia intorno. -Principessa hai solo cinque anni! Avrai tutta la vita davanti per essere arrabbiata con loro!- mi disse ridacchiando e accarezzandomi sempre i capelli. -Lo so, ma sono cattivi- risposi sempre imbronciata. -Dai fate pace...- mi disse in tono dolce. -No!- sbuffai. -Noi donne siamo superiori. Perdonali così dimostri di essere intelligente.- rispose sorridendo. -Davvero?- chiesi curiosa. Lei annuì. Io sorrisi e iniziai a correre verso la camera dei miei fratelli.

-Greg, Niall!- dissi felice. -Che c'é?- rispose Greg scocciato, mentre calciava ripetutamente una palla contro il muro. -Andiamo a giocare fuori? Ci sono dei vicini!- dissi euforica. -Ma non eri arrabbiata con noi per lo scherzo del ragno?- mi chiese Niall. -Vi ho perdonato- risposi sorridendo. Niall venne da me e mi abbracció. -Non fate gli sdolcinati! Andiamo a giocare- esclamó Greg uscendo dalla stanza con la palla in mano. Io e Niall lo seguimmo contenti. Quando passai davanti alla cucina, la mamma mi fece l'occhiolino.

Uscimmo fuori e davanti casa nostra c'era una macchina con due signori che portavano le valigie dentro la casa. Ad un tratto mi sentii toccare sulla spalla.

-Ciao!- mi disse una bambina. -Emh...Ci-ciao.- dissi un po' spaventata. Non sapevo chi fosse! -Sono la nuova vicina. Quanti anni hai?- mi chiese dolcemente. Feci segno con le mani ed indicai un cinque. -Io sei.- mi rispose. Perció faró la mamma. -Perché vuoi fare la mamma?- chiesi stupita. -Giochiamo a mamma e figlia! L'altra mia figlia sarà lei. Si chiama Jenna.- mi disse mostrandomi una bellissima bambola di stoffa. -Ma è divertente come gioco?- chiesi. -Certo!- mi disse felice. -Giochiamo- esclamó in seguito. Mi girai e vidi Niall e Greg giocare a palla con un bimbo. -Quello è mio fratello. Ha sette anni.- disse lei. -Mio fratello Greg ne ha undici- esclamai soddisfatta di avere un fratello molto grande.

-Wow- disse stupita. -Ehi aspetta. Ma come ti chiami?- le chiesi. -Perrie. Tu?- mi chiese. -Charlotte. Diventeremo amiche, vero?- domandai. -Certo. Lo saremo per sempre?- mi domandó lei. Io annuii. Ci abbracciammo.

*Fine Flash Back*

Era lei. Era quella Perrie. La Perrie che mi faceva sorridere e divertire. La Perrie che se ne andó, così dal nulla.

Complicated Love StoryLeggi questa storia gratuitamente!