Capitolo 86 - burrasca in vista?

1.1K 75 102

"Le tempeste dell'anima sono peggiori delle tempeste di sabbia" (Proverbio africano)

Claudio

Ho una famiglia meravigliosa, e ora ho anche un nipote. Mi ha appena chiamato Leo, è nato il loro bambino.

E io sono arrivato sull'orlo dal fare una cazzata... una cazzata che potrebbe portare a un cataclisma di proporzioni colossali. Questa volta Alice non mi perdonerà. Non mi crederà. Non crederà che anche questa volta non è colpa mia.

Io l'amo Alice, più di ogni cosa su questa terra, amo lei ancora più che i nostri bambini, senza di lei, e senza di loro... non posso pensarci, non potrei davvero vivere, andare avanti, pensare al futuro.

Ma come faccio a dirglielo? Non posso tenerglielo nascosto, anche a costo di vederla soffrire e di farmi portare via tutto, soprattutto i miei figli.

Cosa cazzo mi è venuto in mente? Cosa pensavo in quel momento? Perchè sono rimasto in quella casa?

Pensavo ad Alice, ecco cosa pensavo, e come sempre quando penso a lei mi sono eccitato...

E' successo tutto un maledetto sabato, ancora un maledetto sabato, mentre ero a Roma a curare la ristrutturazione ed ero stanchissimo, talmente stanco che mi sono addormentato nella nostra camera, non toccata dai lavori...

****NdA

Claudio? Che cazzo hai combinato? Ora ce lo devi dire, forse ti possiamo aiutare a spiegare ad Alice... qualsiasi cosa tu possa avere combinato...

Ma...è spiegabile almeno? Hai tenuto il tuo coso nei pantaloni almeno?

SI o NO? E' facile rispondere Claudio, una semplice sillaba, e sii chiaro per piacere, altrimenti come facciamo a trovare una soluzione?

Ammesso che vogliamo aiutarti a trovare una soluzione...

Alice Allevi, Medico Legale. Boston, MA [#Wattys2019]Leggi questa storia gratuitamente!