Chapter 10

1.3K 52 6

Claudio

Sono in ritardo, di cinque minuti, ma io posso anche concedermelo. Entro in Istituto e come sospettavo, la combricola degli amici di Alice stanno tranquillamente chiacchierando davanti alla macchinetta del caffè. Proprio vero, voglia di lavorare zero. Per loro ogni occasione è buona pur di non lavorare.

<< Anatomopatetici, se proprio non volete lavorare, almeno fate finta. Su, avanti, tornate al vostro posto.>> 

Dopo uno sbuffo da parte di Lara, se ne tornano nella loro stanza. Per un breve istante, incrocio lo sguardo con quello di Alice e non ne sono affatto sicuro ma non il solito. Sembrava come delusa da qualcosa che non ho fatto. E se mi fermo un attimo solo a pensare che fino a qualche ora fa era nel mio letto... Forse si aspettava che la salutassi in modo particolare, ma non lo farò mai. Io sono il suo superiore e lei la mia allieva, qui. Fuori da queste mura la situazione è diversa.  

<< Era ora che arrivassi, temevo che te ne fossi andato a gambe levate sapendo che ero qui.>>

Questa voce, la conosco e molto bene. Che ci fa nel mio studio?

<< Cosa vuoi?>>

<< Suvvia e sarebbe questo il modo di accogliermi? Mi aspettavo un'accoglienza più calorosa.>>

<< E perchè dovrei?>>

<< Bè data la mia posizione... Credo sia d'obbligo.>>

<< Tu sei completamente pazza... Che ci fai qui?>> sbuffo, sto perdendo la pazienza.

<< Già che ero qui, mi sono fermata per un salutino.>>

<< Non è gradito, potevi evitare. Ma io intendevo, cosa ci fai da queste parti.>>

<< Semplice, ho appena fatto richiesta di domanda di internato a medicina legale.>>

Sicuramente devo aver capito male, non può essere assolutamente vero.

<< Se è uno scherzo, è di pessimo gusto.>>

<< No, niente affatto. Lavoreremo fianco a fianco. Non sei contento? Mi raccomando, non fare troppi salti di gioia altrimenti potresti cadere e farti del male... Bè ora mi vado a mettere il camice e colgo l'occasione per fare la conoscenza dei miei colleghi... Credo che mi divertirò parecchio.>>

<< Se sei tornata per qualche motivo losco.... Te ne pentirai.>>

<< Ciao, Claudio.>> 

Se ne va, lasciandomi lì da solo nel mio studio completamente infuriato. Come ha osato fare ritorno qui a Roma? Cosa mai vorrà ora? Sono certo che ha qualche piano malvagio in mente per infastidirmi, l'ha sempre fatto. Ma sono anche sicuro del fatto che se è tornata è perchè ha bisogno di qualcosa. Ma la domanda è: cosa?

Nulla di buono sicuramente. So solo che ora un piccolo pezzo del mio passato è qui e mi sembra di essere in un incubo. Ma ciò che mi preoccupa di più è ciò che può accadere con Alice: lei non sa assolutamente nulla di me, di quello che ero e se venisse a scoprire tutto... Bè, non so cosa potrebbe accadere.


piccolo spazio per me

So che è un capitolo corto ma è solo di passaggio. Era solo per farvi capire il rapporto che c'è tra Claudio e questa misteriosa ragazza. Di cosa mai si tratta?  

Insegnami ad amareDove le storie prendono vita. Scoprilo ora