First kiss

413 22 2

CAPITOLO 5

"Non dirlo più, perché non sarà mai così e lo sai benissimo"

"Ah sì? "

"Sì" dico sicura.

"Lo sai che potrei non farti uscire con questo tuo amichetto e legarti ad una sedia per  farti guardare il mio show?" sorride abbastanza divertito. Inizialmente non capisco di quale spettacolo si stia riferendo, ma poi quando comprendo mi viene da guardarlo schifata.

"Sei disgustoso, lasciami, devo andare"

"E se non lo facessi?" domanda
Lo guardo male , quindi lascia la presa e mi dirigo velocemente verso la via d'uscita,  ma prima di andarmene gli dico che la prossima volta lo voglio vedere con degli indumenti addosso.

-----

Arrivata al parco mi accorgo che Harry é già seduto su una panchina.

"Hei"

"Ciao" si alza e mi da un bacio sulla guancia e poi mi prende per mano.

Mi  sento svenire. Cavolo.

"Come stai?" Iniziamo a camminare.

"Bene e tu Alex, come stai?" Perché ha una tono di voce più basso e più sensuale? Perché mi vien voglia di saltargli addosso? E soprattutto perché me lo dice avvicinandosi sempre al mio orecchio?
"Bene Grazie" sorrido dolcemente. Si allontana leggermente e continuiamo a passeggiare per tutto il parco è successivamente usciamo e andiamo per le strade della città, fino a quando raggiungiamo un centro commerciale.
"Che ne dici se mangiamo al MCDonald?" Annuisco. In effetti ho veramente tanta fama, non mangio da un paio di giorni, anche se non so quanti precisamente.

-----

"Cosa ti va?"

"Mmm vorrei un Big Mac con patatine e una coca-cola"

"Haha va bene, io prenderò lo stesso" dice allontanandosi  per prendere il cibo.

"Caro diario,

peso 51 chili.  Ora sto bene e non voglio ingrassare, però voglio iniziare a mangiare  e non solo guardare gli altri divorare quelle buonissime prelibatezze.  vorrei iniziare a fare nuoto o magari palestra,  vedrò"

Quando Harry mette le nostre ordinazioni noto che il panino e ancora più grande.

"Come mai il Big Mac non sembra un Bic Mac?"

"Perché ho preso due Grand Bic Mac" Scrolla le spalle e inizia a gustarsi la sua cena.

"Ma io volevo un Big Mac e non un Gran Big Mac" dico irritata.

"Daiii" ride divertito.

"Scusa Harry mi spieghi perché me lo hai preso più grande?"

"Preferisci le cose piccole?" ritorna serio.

"Ma che.." O Dio, un doppio senso.

"Ahhaha dovresti vedere la tua faccia, Hahahahha sei tutta rossa"

Vaffanculo, come faccio a non esserlo?

Dopo un po' mi unisco a lui e inizio a ridere.

"Wow, finalmente vedo la tua bocca aprirsi" sgrano  gli occhi, un'altra frase con altri significati.

"Ma quanto sei pervertito?"

"Pensi che lo sono?" Annuisco.

"Be, forse"

-----

"Grazie, oggi mi sono divertita sai?"

"Chi ti viene a prendere?  vuoi che ti accompagno a casa?" Scuoto la testa.

You make me  dieLeggi questa storia gratuitamente!