For every story tagged #WattPride this month, Wattpad will donate $1 to the ILGA
Pen Your Pride

Capitolo 6

2.3K 115 1

*ELISE'S POV*
Mi svegliai e avevo un gran mal di testa. mi girai nel letto e mi ritrovai un Louis senza maglia e senza pantaloni nel mio letto. lo guardai e non riuscii a fare a meno di pensare che fosse bellissimo mentre dormiva beatamante,ma che mi fai pensare Lou? Mi ricordavo vagamente di ieri sera. mi ricordo solo di Louis che mi porta a casa e che beve il caffe' davanti a me...parliamo,si stiamo parlando e poi io gli chiedo di rimanere stanotte...ma che caz...? Okey,forse l'idea di aver dormito con lui non mi dispiace,ma ho ancora l'immagine di lui e di quella biondina del cazzo che si baciano. "buongiorno" la sua voce mi distoglie dai miei pensieri "b-buongiorno" balbetto,non voglio che pensi che tra me e lui ci sia qualcosa,perché non e' cosi' "se vuoi me ne vado" dice lui freddo "si,cioe' no,non lo so Louis" ero confusa "okey" si alzo' e raccatto' i suoi vestiti prima che potesse rimettersi la maglia mi avvicinai a lui e fermai il suo braccio. "aspetta" non volevo che se ne andasse "che c'e'?"rispose sempre freddo "rimani,almeno fino a stasera" lo scrutai e lo vidi rilassarsi,adesso anche io ero piu' tranquilla "sei sicura?" mi chiese "si,sicurissima" ero decisa "okey"mi rispose lui facendo un sorriso che mi sciolse "piccola,dovrei farmi la doccia" mi sussurro' all'orecchio,rabbrividii "o-okey" balbettai "t-ti porto degli asciugamani" andai nel bagno e aprii un armadietto molto alto,forse troppo non ci arrivavo nemmeno sulle punte ad un certo punto mi sentii afferrare i fianchi "ti aiuto io" mi sorrise mi alzo' fino ad arrivare agli asciugamani,senza fare il minimo sforzo,mi fece scendere e mi ritrovai ad un centimetro dalla sua bocca e con gli asciugamani in mano. "e-ecco qui" balbettati tesa,lui sorrideva malizioso "grazie" mi bacio' il collo e poi ci soffio' sopra,io rabbrividii "vado di la' " nemmeno il tempo di uscire che lui si sfilo' jeans e boxer io subito mi girai per non guardarlo e lui ridacchio',a quel punto io uscii dal bagno e mi andai a vestire...una volta vestita presi,dai vestiti di mio fratello,una maglia a maniche corte bianca e dei pantaloni di una tuta grigi. sentii una porta aprirsi, poi apparve Louis in camera. MERDA,MERDA,MERDA E ANCORA MERDA. Era bellissimo,aveva solo un asciugamano a coprire la parte inferiore ed era a petto nudo,tutto bagnato delle goccioline cadevano dai suoi capelli bagnati. era meraviglioso,rimasi a guardarlo per un tempo indecifrabile "hai dei vestiti per me?" la sua vice mi riporto' alla realta' "s-si tieni" non feci tanto caso a cosa prendevo e gli porsi i vestiti di mio fratello "come mai hai dei vestiti da ragazzo? mi devo proccupare?" ridacchio' "sono di mio fratello scemo" gli tirai un colpetto sulla spalla e lui rise ancora piu' forte,vi assicuro che suono piu' bello non c'e'. uscii dalla camera e mi diressi in soggiorno. passarono minuti infiniti cosi' decisi di andare a vede cosa faceva. entrai in camera e lo trovai a guardare le mie foto e la mia macchina fotografica "cosa guardi?" chiesi con tono dolce "te" mi rispose guardando una mia foto da piccola "eri cosi' piccola e dolce" mi sorrise,io arrossi'. "Come ora" continuo' lui avvicinandosi a me "hai fame?" cambiai argomento "si,molta" io ridacchiai e gli feci gesto di seguirmi,lo portai in cucina dove c'era il pranzo pronto "mmm...pasta!!!" grido' lui entusiasta "ti piace?" chiesi ridacchiando "si,molto" si sedette "beh,allora te la faro' piu' spesso" a quell' affermazione lui fermo' i suoi movimenti e mi guardo' dolcemente,a quel punto mi resi conto di cosa avevo detto...merda,gli ho praticamente detto che lui puo' venire a vivere con me "tranquilla,non fraitendo" riprese la forchetta,come ha fatto a capirlo? io mi sedetti e lo guardai mentre si abbuffava e per poco non soffocava. io ridevo come una matta,e come non mi era mai capitato di fare.

Heaven in your eyes ||Louis TomlinsonLeggi questa storia gratuitamente!