Capitolo 56 - Viva las Vegas!

1.3K 85 38

"Ci sono certi momenti importanti nella vita di ogni uomo: la prima volta che fa sesso, la prima sbronza, la prima volta che fa a botte e il suo primo viaggio a Las Vegas" (Tucker Max - blogger)

Las Vegas - venerdì 30 novembre

Il "nostro" primo viaggio a Las Vegas è quello epico di noi quattro, che andiamo a sposarci nella città più pazza del mondo.

L'aereo sorvola il deserto che pare non finire mai, e poi atterra in una striscia di asfalto in mezzo al nulla.

L'aeroporto di Las Vegas è piuttosto piccolo, eppure ci arrivano milioni di persone... è un viavai continuo di aerei delle linee interne, quasi navette, che atterrano e poi ripartono per un altro carico di giocatori.

La cosa che ti colpisce appena entri in aeroporto è il rumore delle monetine... già, perchè quello che vedi subito sono le macchinette mangiasoldi (aka slot machines), non sei ancora arrivato nei Casinò e già cercano di rapinarti.

Fa caldo... i giacconi con cui siamo partiti da Boston danno parecchio fastidio, ed è pieno inverno, chissà le temperature estive, saranno da paura (NdA: 40* e oltre all'ombra in agosto, e nei marciapiedi affondano i tacchi perché l'asfalto si scioglie per la calura).

Per fortuna abbiamo solo il bagaglio a mano, ci fermiamo solo due notti.... e non abbiamo bisogno di molti abiti. Soprattutto io e CC, non penso passeremo molto tempo vestiti... come del resto accade quando siamo soli.

Andiamo a prendere l'auto a noleggio scelta da Leo, una  Cadillac Eldorado d'epoca (1953), che gli è costata una cifra spropositata, ma ha voluto offrirla lui come regalo di nozze e me e Claudio... direi soprattutto a Claudio, vista la sua mania per le auto.

Con questo tipo di vettura meno male che i nostri bagagli sono scarsi, comunque tutto sommato è piuttosto comoda

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Con questo tipo di vettura meno male che i nostri bagagli sono scarsi, comunque tutto sommato è piuttosto comoda. Per recarci all'hotel dove alloggeremo dovremo percorrere tutta la Strip ed é carino farlo su una macchina del genere, sembra quella di un gangster alla "Al Capone". Ma torniamo alla Strip, si tratta della strada più famosa di Vegas, quella dove ci sono tutti i grandi Hotel con Casinò, dove ogni giorno, e ogni notte, per 365 giorni all'anno vengono persi e vinti milioni di dollari, persone vengono rovinate e altre accumulano una fortuna, per poi, magari perderla la settimana seguente.

Io e Kathy abbiamo deciso di "buttare" 100$, non di più, giusto per provare l'ebbrezza del gioco, mentre Leo e Claudio vorrebbero "investirne almeno 1000"... Ho detto a CC che glielo lascio fare come regalo di nozze, ma che finiti i $ stabiliti basta, non si gioca più.

Mentre ci avviciniamo alla città, sulla fascia di asfalto che la congiunge all'aeroporto, ci accoglie il famosissimo cartellone di Benvenuto, quello che compare in tutti i film girati a Las Vegas, e spesso nelle scene di CSI LV.

Mentre ci avviciniamo alla città, sulla fascia di asfalto che la congiunge all'aeroporto, ci accoglie il famosissimo cartellone di Benvenuto, quello che compare in tutti i film girati a Las Vegas, e spesso nelle scene di CSI LV

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.
Alice Allevi, Medico Legale. Boston, MA [#Wattys2019]Leggi questa storia gratuitamente!