Imprevisto

65 3 0

scusatesenonhopiùcontinuatoconlamiastoriamahoavutoinpiccoloimprevistononhopotutoscrivere ...maorasonotorntatacontantinuovicolpidi scena ❤❤

dopo quella mattinata passata a fare jogging andai a casa per pranzo li c erano i miei genitori che finalmente dopo tanto tempo avevano apparecchiato la tavola no per due ma di nuovo per tre come ai vecchi tempi. A quel punto capii di aver dato un enorme dolore ai miei no che non lo sapevo ancora ma attraverso un piccolo gesto come apparecchiare la tavola per tre vedevo la gioia nei loro occhi di nuovo. A tavola di solito non parlavamo ma da allora, dal mio risveglio o miei genitori erano cambiati ..ora si preoccupavano di nuovo per me. Per tutto il tempo mia madre mi chiese se stavo bene poi all'improvviso mio padre mi disse che era ora di ricominciare la scuola. Non volevo ritornare in quel posto dove tutti sapevano di me a causa della bravata di felicia. Non dissi niente ai miei di quello pensavo ma annui solamente non volevo dargli altri dolori. Era un bell imprevisto ....

il giorno passò con una tale velocità, in realtà lo avevo passato a ripulire la mia stanza ma sopratutto a ripassare un po di italiano e un po di matematica (anche se ero abbastnaza preparata in quest'ultima )

Poi entari nella cantina e presi il mio vecchio zaino che mia madre aveva riposto per non rovinarlo. Alla sera andai a dormire senza cenare ero troppo ansiosa per il giorno che doveva venire ...come mi dovevo comportare con i miei amici e soprattutto con lei ....

chiusi gli occhi e immendiantanete mi ritrovai un fascio di luce sulla faccia, mia madre avevi aperto le tende della mia stanza per svegliarmi, di solito odiavo questo gesto ma stranamente quella sensazione di calore sul mio viso non mi dava fastidio anzi era piacevevole ...ma comunque restava il fatto che dovevo andare a scuola

sperovisiapiaciuto ..xoxoxox

Dio mi ha dato una seconda possibilitàLeggi questa storia gratuitamente!