Capitolo 15 - come si ferma un serial killer?

1.3K 62 25

"L'unico che può fermare un serial killer è l'uomo [o la donna?] che lo ha ispirato" (dal film THE RAVEN)

Spengo il fuoco e torno nel living, dove Luke è di fronte alla finestra che dà sul Boston Common ed ha una espressione pensierosa mentre non guarda fuori dalla finestra, ma la foto mia e di Claudio sul tavolino accanto al divano.

Si, ho tenuto una foto di noi due in uno dei momenti più felici della nostra storia

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Si, ho tenuto una foto di noi due in uno dei momenti più felici della nostra storia.
Una foto perchè Claudia potesse conoscere il suo papà e vedere come gli somiglia.

Non faccio a tempo ad avvicinarmi e chiedere che cosa lo faccia  essere così taciturno che sento le chiavi nell'ingresso ed entra Leo.

Luke si gira di scatto e guarda interrogativamente me e Leo e poi chiede "ma voi due vivete insieme?"
"No Luke" dice Leo, anticipandomi "Io  ho solo un mazzo di chiavi di scorta nel caso questa distrattissima  ragazza le perda, e sapendo che sarebbe stata impegnata in cucina ho  deciso di non suonare il campanello ma di entrare con le mie chiavi".

Like sembra rilassarsi alla spiegazione, ma perché sembrava così perplesso all'idea che io e Leo vivessimo insieme? O mentre stava guardando la foto sul tavolino?

"Beh ragazzi" dico poi per sciogliere l'imbarazzo del momento " possiamo metterci a tavola? Con l'autopsia durata così a lungo non ho  pranzato oggi, quindi non ci vedo più dalla fame. Per discutere  dell'argomento per cui abbiamo deciso di vederci avremo tempo dopo cena".

La  serata prosegue con i complimenti di Luke sulla mia cucina,  facendomi  arrossire. Non sono ancora abituata a non ricevere critiche o  sarcasmi  sulle mie capacità culinarie. E questo mi porta, accidentiancora una  volta, a pensare a Claudio ed ai tegami che gli ho rovinato  facendo  bruciare la cena quando vivevamo insieme, un'era geologica fa.

Dopo  esserci divorati quasi tutto lo strudel, lasciandone solo un   pezzettino per Sophie e Claudia per la colazione dell'indomani, e avere  preparato un litro di caffè rigorosamente americano (un'abitudine locale che mi ha contagiata e di cui ora non posso più fare a  meno)  iniziamo a parlare dei due argomenti che mi interessa affrontare.

Non inizio, tuttavia, dalla ragione originale per cui ho invitato Luke, bensì dall'omicidio che, come potete immaginare, mi intriga molto di più.
"Luke" dico "hai  letto la relazione dell'autopsia? Vorrei sapere cosa ne  pensi, ma soprattutto vorrei sapere cosa non  ci avete detto voi federali, perchè siamo sicuri che ci state nascondendo  qualcosa"  esclamo senza fare inutili giri di parole. Mentre Leo mi guarda con approvazione.

(^) "Ok Alice, I will be honest with you and Leo"  Quando deve dire qualcosa di importante Luke scivola sulla sua lingua madre dove evidentemente ha più agio a esprimersi.
(^^)"You were right in your hypothesis, in fact the girl in the park has been the fourth victim with similar modus operandi, and we think it can be now confirmed as a victim of a serial killer".

Si  ferma un momento come per raccogliere le idee e io e Leo stiamo in  silenzio per consentirgli di proseguire senza interferire con i suoi  pensieri.
(^^^)"The first three victims were found in North Dakota,  South Carolina and New Jersey. All of them between 25 and 30 years old, virgin, similar height and build, similar clothes. The clothes were not recognized by families, meaning that they were provided by the killer".

Si ferma di nuovo e si passa una mano tra i suoi bei capelli biondi, come se non sapesse come continuare. Ma procede "They were not all blond, but the killer dyed chestnut hair to those that were. And he did it after death. It's something that even our profilers have not been able to explain."  prende un respiro e, dopo una manciata di secondi, conclude "Until today". (^^^^)

A questo punto alza gli occhi e mi osserva con uno sguardo, tra il triste e il preoccupato, che non riesco ad interpretare.
A questo punto interviene Leo "Luke prova a spiegarti meglio, non riusciamo a capire il perché di questo tuo atteggiamento quasi timoroso di me ed Alice".

****Fine Capitolo 15

Chissà perchè Luke è pensieroso mentre guarda la foto di Alice e CC, chissà cosa sta pensando. Alice è single, ma sarà anche vedova? dov'è il padre di Claudia?

Ma poi, la domanda principale è "cosa sta succedendo a Boston? e come si ferma un serial killer?"

TRADUZIONI:

(^) "OK Alice sarò onesto con te e Leo"
(^^)  "Avevate ragione nelle vostre ipotesi, la ragazzadel parco infatti è la quarta vittima uccisa nello stesso modo, e noi riteniamo di poter confermare che sia vittima di un serial killer"
(^^^)"Le prime tre vittime sono state trovate in Nord Dakota, Sud Carolina e New jersey. Tutte tra i 25 e 30 anni, vergini, altezza e corporatura simili e simile abbigliamento. I vestiti non sono mai stati riconosciuti dalle famiglie, quindi riteniamo che le abbia vestite così il killer"
(^^^^) "Non erano tutte bionde, ma a quelle che lo erano il Killer ha tinto i capelli di castano. E lo ha fatto dopo la morte. Un'azione che anche i nostri profiler non hanno saputo inquadrare" ...."Fino a oggi"

Alice Allevi, Medico Legale. Boston, MA [#Wattys2019]Leggi questa storia gratuitamente!