It Was So Good To Have Power

Comincia dall'inizio

Parcheggiò sul marciapiede, e ci avviammo lentamente verso la porta.

-Allora è qui?- io annuii.

Logan bussò violentemente. Alcuni secondi dopo Soldiers arrivò ad aprirci.

-Oh, siete voi. - l'uomo si affacciò alla porta.

-Sicuramente non qualche puttana. - Ryan lo schernì.

-Vi manda Jason, vero?

-Si, e visto che sei così preparato, - Logan spostò l'uomo di lato, accomodandosi poi sul divano del suo salotto - sono sicuro che avrai già pronti anche i nostri soldi.

-Si li ho. Vado a prenderli, voi aspettate qui.

L'uomo si avviò su per le scale, e io e i ragazzi ci lanciammo un'occhiata d'intesa divertita.

Sapevamo tutti e tre come sarebbe andata a finire anche oggi.

Più o meno un minuto più tardi l'uomo scese di nuovo tenendo una valigetta stretta nella sua mano destra.

-Ecco, è questa. - la porse a Logan.

-Spero per te che i tuoi conti siano giusti.

Ryan si sedette accanto a Logan, e io mi misi dietro all'uomo, pronto a fermarlo in caso avesse voglia di fare il furbo.

Mentre tutti erano impegnato a dare la loro completa attenzione a quella valigetta, io mi accorsi che Soldiers aveva un pistola sotto la maglietta.

'Principiante' pensai.

Subito la presi e gliela feci dondolare davanti agli occhi.

-Non dovresti aver bisogno di questa, sai?

Al suono della mia voce si irrigidì.

-Forse ne avrebbe bisogno. - disse Logan chiudendo la valigetta e poggiandola sul tavolino li vicino. - Ma non servirà a nulla.

Si alzò dal divano e lentamente si diresse verso di lui.

Gli sferrò un pugno nello stomaco, seguito da una ginocchiata, ma molto più velocemente.

-Sei un bastardo, non sono tutti! - Logan gli tirò un altro pugno.

-Scusa. - l'uomo balbettò.

In risposta, Logan gli sferrò un'altra botta, colpendolo sulla mascella.

- Finitelo veloce, ho fame! - Ryan prese la valigetta e si avviò in macchina

Logan lo prese per il colletto della sua maglia e lo lanciò di lato; era un uomo non molto alto e veramente magro; sarebbe stato più facile del previsto.

Soldiers cadde a terra e un po' di sangue uscì dal suo naso, e si affrettò a pulirlo con un lembo della sua maglia.

-Tu sai, vero, che tutto questo te lo sei voluto tu?

-Io giuro c-che ve li ridarò t-tutti.

L'uomo tremava e i suoi occhi erano colmi di paura. Tutto ciò era così bello. Avere il coltello dalla parte del manico, in molti casi anche letteralmente, mandava su di giri.

Era bello avere potere.

-Oh, io ci credo che tu li troveresti, solo che non possiamo lasciarti andare. Lo sai questo, vero? - il mio socio lo spinse verso di me.

Io risi e poggiai la pistola che avevo preso precedentemente sulla tempia dell'uomo sconosciuto. Guardai Logan che annuì divertito.

E poi feci ciò che ero abitutato a fare: premetti il grilletto, facendo saltare in aria la sua testa, schizzando altro sangue dappertutto.

New GirlLeggi questa storia gratuitamente!