Capitolo 2

534 16 0

Aprì la porta e c'era la preside della scuola "b-buongiorno preside" disse calum "buongiorno" rispose " si vuole accomodare?"gli chiese calum inpaurito "si grazie" rispose.andarono sul divano mentre noi cercavamo di sentire co si dicevano "allora calum devo parlare con un genitore di ilenia" gli disse la preside "non puo perche ilenia abita con noi e i genitori sono morti e anche la nonna" gli rispose " a scusa non lo sapevo comunque posso riferire a te?" gli chiese la preside dispiaciuta " certo ma non è stata bocciata vero?" gli chiese calum "nono ti volevo chiedere visto che ho una figlia della vostra età se la potevate ospitare per un po di giorni perche io devo partire per il messico che mia madre sta molto male" disse la preside "certo ora parlo con ilenia ma sicuramente sarà daccordo ma quando arriva sua figlia?" chiese calum "domani pomeriggio" rispose "ok cosi gli prepariamo la stanza" gli disse calum "ok molte grazie ci vediamo calum e salutami gli altri" gli disse la preside "si arrivederci preside" rispose. l'accompagnó alla porta e poi calum tornó in cucina " ma come viene la figlia della preside da noi?" disse micheal "me lo ha chiesto e non potevo rispondere di no" rispose calum "certo che potevi" disse micheal "dai guarda il lato positivo,magari è bella" disse luke "sei sempre il solito" gli disse ashton "e se è brutta? che fate?" gli chiesi "non ci avevo pensato,sai io non sono pessimista come te"mi rispose luke. scoppiammo tutti a ridere finchè non mi squilla il telefono

"Pronto?"chiesi

"Ciao ilenia,sono niall sono nella tua stessa classe di letteratura"mi rispose

"Ah ciao perche mi hai chiamato?"gli chiesi

"Per chiederti se ci possiamo vedere oggi pomeriggio"mi chiese

"Certo a che ora?"gli chiesi

"Alle 4 al bar vicino scuola" mi rispose

" Ok ci vediamo" lo salutai

"Ciao" mi rispose

Chiusi la chiamata, " chi era?" mi chiese ashton "niall sta nella nostra classe di letteratura" gli risposi "e che voleva? ci voleva provare?" mi chiese alzando un po la voce " no mi ha chiesto di vederci" gli dissi " e poi ci proverà sicuramente" mi disse "e se anche fosse a te cosa te ne frega è la mia vita e faccio quello che mi pare"gli dissi, mi girai e me ne andai in camera mia, chiusi la porta e dopo un po sentii bussare...

Amore o amicizia?Leggi questa storia gratuitamente!