Capitolo 15 - Part 2

247 25 177




Spalanco la porta della sala principale e la prima persona che vedo è Lisa, la quale osserva, con le sopracciglia corrugate, la schermata del cellulare, mentre appoggia il sedere a un bracciolo del divano. Non sembra avermi notato: fissa il telefono con sguardo nervoso, come se stesse vedendo qualcosa che non le piace. Di colpo l'ombra di una brutta sensazione mi attraversa la mente e mi chiedo se, quella cosa, abbia a che fare con la nostra missione.

«Mi domando se Camilla avrà paura di Yolo» la voce di Raffaele mi fa sobbalzare e il solito fastidioso bruciore pizzica le mie guance non appena lui esce dalla cucina, comparendo nel mio campo visivo. Lisa borbotta qualcosa, ma la sua voce arriva ovattata alle mie orecchie, mentre i miei occhi scivolano lungo i bicipiti di Raffa, messi in mostra dalla T-Shirt bianca attillata. 'È così sexy...'

«Ehi, Giù!»

«Aah!» Ritorno di colpo alla realtà. Sposto lo sguardo per capire chi ha parlato, incontrando poi il viso sorpreso e confuso di Lisa. Osservo la mia amica per un po', cercando di realizzare cosa è appena successo, finché non mi accorgo che anche Raffaele si è voltato. Davanti ai suoi occhi spalancati, un'onda d'imbarazzo mi travolge, così decido di ridarmi un contegno e far finta di nulla. Sorrido e mi volto di nuovo verso Lisa: «Ohi, ciao, Lisa. Che fate?»

Lei scrolla le spalle e si volta di nuovo verso il cellulare.

«Aspettiamo informazioni.»

«Come "aspettiamo"? Quindi Cami non ti ha ancora risposto?» domanda Raffaele, non riuscendo a nascondere l'agitazione nella sua voce. Si avvicina ancora di più alla mia amica, la quale si limita a scuotere la testa con aria infastidita. Raffa si porta una mano ai capelli, portandoli all'indietro e stringendone alcune ciocche tra le dita. Riesco a percepire la tensione pervadere l'aria, così decido di avvicinarmi lentamente, con cautela, per capire almeno cosa sta succedendo.

«Lisa» la chiamo. Lei alza la testa. «Ma non avevi detto che avevi già parlato con Camilla stamattina e che lei aveva accettato?»

Lisa annuisce piano e riabbassa di nuovo lo sguardo.

«Sì, ma voglio una conferma prima di partire. Almeno per non far girare il master a vuoto, nel caso ci desse buca» spiega. Le sue dita sottili tormentano lo schermo del cellulare e le sue labbra si piegano in una smorfia nervosa. «Se solo questa rispondesse...»

«Perché non provi a chiamarla?» suggerisco io.

Lisa scuote la testa. «Forse ha il telefono silenziato, altrimenti sentirebbe il suono delle notifiche» replica, mentre continua a tartassarla di messaggi su WhatsApp.

«Mi sembra molto strano che prima sia felicissima di stare con noi, e poi non risponda nemmeno ai messaggi della Guardiana che le piace» commenta Raffaele inserendosi tra noi due. Lisa fa finta di non aver sentito, ma entrambi notiamo il suo corpo irrigidirsi e un alone rosso colorarle la radice del naso. Mi rendo conto che Raffa non ha tutti i torti, che la cosa puzza anche a me e la paura che possa averci traditi diventa sempre più concreta nella mia mente.

Al limite della pazienza, la ragazza afferra il telefono con una sola mano. «'Fanculo, io la chiamo.»

Pigia tre rapidi tocchi sul display e se lo porta all'orecchio, per poi alzarsi dal bracciolo e iniziare a girare per la sala principale. Io e Raffa la osserviamo immobili, trattenendo il fiato in attesa che Lisa dica qualcosa. Ma i secondi passano e il silenzio non fa altro che aumentare il terrore nella mia testa.

«Secondo te Camilla ci ha traditi?» domando rivolgendomi a Raffaele, sperando che, riversando i miei dubbi su qualcun altro, questi possano confermarsi come semplici paranoie.

Gli ultimi Guardiani - RyodDove le storie prendono vita. Scoprilo ora