I preparativi

20 4 1


- Pronto?-

- Mary sei tu?- era Angelo ed aveva una voce strana. Non sembrava... Lui.

- Si Angelo. Tutto bene? Non mi sembri molto informa-

- No, sto bene davvero.-

- Angelo non tentare di raggirarmi. È quasi l'una di notte e non hai ancora fatto niente di normale.-

- Ti sei ubriacata?-

- No, non mi hai ancora chiamata Donzella e non hai ancora sparato cavolate o insulti.-

- Ciao Donzella, fatto.-

- Andiamo Angelo! Che c'è? Tutto bene? Ti sei cacciato in qualche guaio? Avanti dimmelo.-

- Mary...Io...- la voce li tremava.

- Angelo ehi! Ritorna tra noi!- ci fu silenzio per qualche secondo.

- Niente Mary. Scusa se ti ho svegliata, un momento di sconforto, perdonami. Ci vediamo a scuola, ok? Adesso vado.-

- Angelo tu sconfortato? Ma mi prendi in giro?-

- Buonanotte Mary. -

- Non ci provare ad riattaccare! Ange- chiamata terminata. - Lo. - finì Mary con un filo di voce.

Non fece in tempo a imprecare che qualcuno bussò, era Giovanna.

- Mary con chi parli?- le chiese. - Con nessuno.- le rispose la figlia rimettendo il telefono apposto sbuffando incazzata.

Giovanna chiuse la porta alle sue spalle

- Non prendermi in giro, è l'una e sei sveglia. E non mi pare che tu sia sonnambula o che parli nel sonno.- ribatté.

- Parlavo con Hob.- sbottò l'altra.

- Hob è in cucina.-

- E allora parlavo con il letto.-

- Mary.-

- No davvero, è un tipo interessante facciamo ottime conversazioni.-

- Strano, il mio non mi parla.-

- Non li starai simpatica Mam.-

- Avanti, con chi parlavi?

- Ero al telefono.-

- Con chi?-

- Con un amico.-

- Che amico?-

- Perché devi farmi il terzo grado?-

- Perché si. Che amico?-

- Un amicoooooooooo.-

- John?-

- Si.-

- Me l'avresti detto subito.-

- Ti sei fatta di film gialli che sei diventata così esperta?-

- Gialli, verdi e arancioni. Vediamo un po'... Daniela?-

- No. Angelo.- sospirò infine Mary, sua madre sapeva come farla stufare in poco tempo.

- Aaaah, Angelo eh?- Giovanna andò a sedersi sul letto della figlia.

- Perché ti ha chiamata?-

- Non lo so.-

- Oh certo, come no.-

- Davvero non lo so.-

- Spiegati meglio.-

Affari da Assassini L'ombra del preteLeggi questa storia gratuitamente!