15-06-2018

19 3 0


Ciao,

stamattina mi sono svegliato che stavo abbastanza bene, ho visto la mia ragazza e fin lì tutto a posto, ma ora non posso dire lo stesso: oggi mia sorella è stata operata e, quando è tornata a casa, io e mia madre abbiamo deciso di andare a trovarla a casa sua (sì, vive da sola). Arrivati a casa di mia sorella cominciammo a parlare del più e del meno e mio cognato (suo marito) si mise a cercare degli antidolorifici per lei; si mise a leggere le istruzioni ad alta voce e disse "tenere lontano dalla portata dei bambini" guardandomi. Mia madre ridendo gli disse che ormai io non sono più "una bambina" e lui se ne uscì con una frese del tipo "sei una signorina? O un signorino?". 

A quel punto io mi sorrisi, non so per quale motivo, ma subito dopo loro si misero a ridere...

Tutto questo mi fa male e lo so che non è colpa loro: non sanno come stanno le cose; vorrei solamente andare da mia madre e dirle come mi sento, cosa sono, ma non è il momento e ora posso solo stare male e continuare ad andare avanti. Gli unici che sanno di questa cosa sono i miei amici (che ringrazio per avermi accettato), ma sinceramente io ho paura a tornare a scuola perché per me significherebbe tornare con quel nome, tornare una persona che non sono... e non voglio. Potrei parlarne con i professori, certo, ma loro racconterebbero tutto a mia madre e preferirei che lei lo venisse a sapere da me, più avanti.

Non so che fare, davvero.

Dovevo sfogarmi.


Adios~

Il mio primo diarioWhere stories live. Discover now