•1•

75 4 3

" Alaska alzati c'è l'aereo alza il tuo bellissimo sedere da quel letto e preparati il nostro volo parte tra mezz'ora" sento mia madre urlarmi contro, mi alzo con malavoglia dal mio fantastico letto, come uno zombie mi dirigo al bagno mi lavo e mi lascio i miei capelli mori mossi mi dirigo di nuovo in camera e apro l'armadio metto una felpa con il cappuccio nera con scritto "I'm a fire" e dei jeans strappati alle ginocchia e le mie amatissime vans (ovviamente) "Alaska muoviti" sento mia madre dalla cucina " Mamma sta calma sono le 4 del mattino è difficile riprendersi in fretta non sono come te che di prima mattina è iperattiva quindi sta calma ognuno ha i suoi tempi" gli dico mentre scendo scendo le scale con le mie valige " la colazione è pronta" vado in cucina e appena finisco di mangiare i miei amatissimi pancake ci dirigiamo in macchina dove mettiamo le nostre valige prima di uscire da quella casa per sempre gli do un'addio " addio casa ti ho sempre amato" chiudo la porta alle mie spalle e vado in macchina "sei pronta?"
Ma secondo le potrei essere pronta per lasciare la mia città?!!!
"Non propio" dico sbuffando

***
" le persone che aspettano il volo per Los Angeles può iniziare ad imbarcarsi" dice la stupida voce metallica purtroppo devo lasciare il mio bellissimo posto dove mi ero seduta (perché era caldo) e seguo mia madre sull'aereo ma prima lasciamo i bagagli sul coso che gira non ho mai saputo come si chiama perché mia madre una volta me l'aveva detto ma me lo sono dimenticata peggi di Dory comunque seguo mia madre sull'aereo prendiamo i posti e decolliamo
***
" Alaska svegliati siamo arrivati"
"Cosa come di già" mi alzo e mi appoggio a mia madre e andiamo a prendere il nostro bagaglio, prendiamo un taxi e ci dirigiamo alla mia nuova casa . La macchina si ferma davanti ad una casa molto grande (diciamo gigantesca) è bianca con un bellissimo giardino verde scendo dalla macchina "mamma ma è nostra?" Chiedo a mia madre un po' perplessa " si amore ti piace"
"Siiiii ovvio ma dove hai trovato tutti questi soldi?!?!?" , entriamo dentro la casa e vado nella mia camera al piano di sopra è bella spaziosa c'è un letto ad una piazza e mezza ed è fantastica.
***
Dopo aver messo apposto la mia roba apro la finestra pechè iniziò a sentire caldo e non si respira, la mia camera si affaccia ad un'altra casa e quasi come la mia solo che è celeste, da quella casa si sente musica metal non ci faccio caso ed inizio ad spogliarmi ( ovviamente davanti alla mia amatissima finestra) rimango con il reggiseno e mutande e inizio a sentirmi osservata infatti quando mi giro vedo i miei vicini penso guardarmi da capo a piedi " belle poppe" dice uno dei due sono gemelli da come vedo mi nascondo dietro la finestra...

To be continued....

Daddies 🔥Where stories live. Discover now