Still problems ...

62 5 0

E:"preferisco questo sarcasmo a tutto il resto "

Io"lo so "

Non mi ero accorto di quanto mi fosse ormai familiare il suo profumo,  che solitamente mi sento addosso , il suo profumo per me parla di casa, di quiete , di qualcosa che mi fa stare bene .

Sposto le mani sulla sua schiena sfiorandola , mi mancava la sensazione di un'abbraccio,  di quelli che ti confortano,  non è per niente bello stare soli,  e un 'abbraccio fa sicuramente parte delle piccole cose che ti fanno sentire meglio.

  Infatti il vuoto,  quello che percepivo fino a poco fa nello stomaco , che era come se mi divorasse dentro quasi non lo percepisco adesso.

È come rimanere fermi per un'attimo, per dare il tempo al cervello di pensare a come agire adesso.

Gli sguardi fissi e poi mi sento ritrarre verso lei dalla maglia,avvolgo le mie braccia attorno a lei come per sollevarla a me , non importa se sia io o lei a iniziare questo bacio, ma che ci sia, per me è questo l'importante.

È come una sensazione di eletricità, una piccola scossa, sentire combarciare le mie labbra con le sue,  e sentire la pressione dei nostri corpi l'uno contro l'altro.. E poi… i dolori alle costole,   e non solo,  si fanno più intensi, inevitabilmente faccio una smorfia di dolore ed Elly si allontana da me,  con un 'espressione sul viso , del tipo

'lo sapevo che saresti finito nei guai' ma non parla anche se so quanto si stia trattenedo dal dire 'avevo ragione'.

E:"credo sia meglio andare da un medico non pensi? "

Io: "mi immaginavo veramente che mi stessi per chiedere cosa avevo fatto ..comunque non ne ho bisogno,  un paio d'ore di riposo e starò alla grande! "

E:"non te lo chiederò, quando e se vorrai sarai tu stesso a dirmelo"

Io: "quindi ti fidi completamente di me ?"

E:"non è una questione di fiducia ..ma se la metti così;  mi sembra solo la cosa migliore da fare "

Io: "bene.. "

E:"bene! " ma il suo tono è decisamente diverso dal mio , più cauto.

--------------

E:"Louis svegliati! Louis!"

Dopo aver sentito ...

Apro lentamente le palpebre per mettere a fuoco il suo viso.

E:"non fai che agitarti mentre dormi! "

E in effetti ho anche i motivi ..incubi! E sono anche tutto sudato!

Provo a poggiarmi sulla testiera del letto con amara 'sopresa' i dolori mi assalgono.

E:" si può sapere cos'hai?"

Io:"avevi detto che non avresti chiesto"

E:"si, ma intendevo fisicamente ...sembra che tu abbia qualche osso rotto, secondo me.. da come ti muovi, ma potrei sbagliarmi "

Io:"forse ma .."

E:"ma...non sono tenuta a sapere come, giusto?"

Io:"esatto"

E:" andiamo da un medico ? É solo una visita medica. Nient'altro.."

Io:"va bene , ma solo perché questo dolore é atroce "

E:"...mmh ...non credo tu possa muoverti ...chiamo un medico che venga qui"

Sta per uscire dalla camera quando la chiamo a portare l'attenzione su di me .

Touch life being myselfLeggi questa storia gratuitamente!