16 ✍🏻

75 18 10

Quanto ti sarà costato abituarti a me,
alla mia anima sola e selvaggia, al mio nome che tutti allontanano.
Abbiamo visto ardere tante volte l'astro baciandoci gli occhi
e sulle nostre teste ergersi i crepuscoli in ventagli giranti.
Le mie parole piovvero su di te accarezzandoti.
Ho amato da tempo il tuo corpo di madreperla soleggiata.
Ti credo persino padrone dell'universo.
Ti porterò dalle montagne fiori allegri, copihues,
nocciole oscure, e ceste silvestri di baci.
Voglio fare con te
ciò che la primavera fa con i ciliegi.

chanyeol scrisse una parte di poesia sull'ultimo foglio del quaderno e lo strappò. ciò provocò una reazione quasi stupita del maggiore, che alzò la testa dalla spalla del più alto.
"che fai?" chiese curioso baekhyun.
"tieni" chanyeol gli porse il foglio sorridendo, la sua scrittura era leggera e non calcava con la penna, tranne le ultime due frasi, le più importanti.
baekhyun lo prese felice, con delicatezza, e lo lesse.
"voglio fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi" disse sottovoce.
"chanyeol, davvero pensi queste cose? sicuro di volerle dedicare ad una persona insignificante come me?"

"certo che sì! e non sei insignificante, basta dirlo" chanyeol picchiettò il braccio del più basso vicino a lui ed entrambi risero.

"non.. non so davvero come poterti ringraziare, sono parole troppo speciali" baekhyun guardò chanyeol negli occhi. il più alto aveva la bocca socchiusa, si limitarono entrambi a guardarsi.
chanyeol provava a dire qualcosa, una frase troppo breve e detta troppo piano per essere sentita in quel frastuono della metro. baekhyun si riprese da quella sorta di incanto "chan? hai detto qualcosa?" chanyeol diventò rosso.
prese coraggio, il suo cuore batteva sempre più velocemente "ti amo"
lo disse con un filo di voce spezzata, ma la sua espressione era decisa, continuando a guardare negli occhi il ragazzo moro davanti a lui. baekhyun spalancò gli occhi e ingoiò la saliva, per idratarsi la gola secca. una sensazione di sollievo prese comando nel suo cuore.

"chanyeol"

"d-dimmi"

"ti amo anche io"

i due erano ormai avvolti nell'imbarazzo, intorno era tutto interamente annullato. i loro movimenti erano bloccati, ci volle qualche minuto in più per metabolizzare il fatto che ufficialmente si fossero dichiarati. sembrava passata un'eternità da quando chanyeol lo guardava senza farsi notare e distoglieva lo sguardo ogni qualvolta baekhyun si girava verso di lui per fare lo stesso. erano arrivati su quella metro, in mezzo alle poche persone sedute, a spogliarsi dall'ultimo segreto che li divideva (bastava solo dirlo, entrambi sapevano che il loro rapporto non fosse di certo semplice "amicizia piena di alchimia").
i due scesero alla stessa fermata, chanyeol avrebbe voluto godersi qualche istante in più in compagnia dell'altro. la differenza di altezza era una cosa molto tenera, quando chanyeol metteva il braccio intorno al collo di baekhyun e lo stringeva a sè sembrava fatto apposta per lui.

"baekhyun, perdonami, non avrei voluto dirtelo così ma era un peso che mi schiacciava lo stomaco e quand-" neanche il tempo di farlo finire che il più basso si alzò sulle punte e, prendendo il viso di chanyeol tra le mani, lo baciò. un bacio non troppo intenso, ma sincero.

"cazzo, volevo farlo da troppo tempo!" disse baekhyun ridendo.

"e perchè non l'hai fatto prima?!"

"ma stai scherzando? se non mi avessi detto nulla io non avrei mai avuto il coraggio di fare nulla"

entrambi risero e salirono la scala mobile. "sono davvero felice, potrei urlare!" disse chanyeol interrompendo il sottile filo di imbarazzo.
"sì ma non qui, urla quando siamo all'aperto"
arrivati all'uscita del sottopassaggio, si dovettero salutare.

"ma ora come tornerai a casa?" gli chiese baekhyun preoccupato guardandolo negli occhi

"c'è il pullman, due fermate e sono arrivato, stai tranquillo" rispose sorridendo.

"va bene" ricambiò il sorriso "ma stai attento eh!" lo abbracciò per un'ultima volta e si girò per andare, quando chanyeol gli prese il braccio fermandolo e facendolo girare.
"non me lo dai un altro bacio?" agli occhi di baekhyun chanyeol sembrava così piccolo, non potè resistere.
si avvicinò "sì ma" iniziò ad allacciare le braccia intorno al collo del più alto "non ti ci abituare troppo, te li devi guadagnare" disse com un sorrisetto malizioso, chanyeol aveva le mani intorno ai fianchi di baekhyun "oh, qua il ragazzo mi provoca anche? sfida accettata" un sorriso comparve anche se nel suo volto.
un ultimo bacio, più intenso del primo, entrambi non riuscirono quasi a staccarsi.

notebook ° chanbaekDove le storie prendono vita. Scoprilo ora