Il gusto amaro dello stupore inutile

788 31 2
                                          




Quante volte colti

d'improvviso da uno strale

grande, visione è lampo

che le corde del corde

han sollecitato stanti

l'endocrino mosso euforico

quasi ad aver risolto l'universo,

Poi

con triste sterzata

si debba tornare

a più retto consiglio

e con istantaneo cipiglio

rendersi conto

che cotale spunto

si debba scordare lesto

e pensare al non necesso,

Eccesso cada

come sasso nel mare

che nulla può smuovere

se non il ricordare e sapere

vedere prima ed evitare

lo stesso inutile errare.

AttraversoDove le storie prendono vita. Scoprilo ora