One Shot pt.10

325 12 0

"Tesoro preparati la valigia andiamo in Trentino un paio di giorni"
Apro un occhio e vedo il mio migliore amico aprirmi le ante della finestra.
"Perché Fe?"
Mi stropiccio gli occhi e lo guardo mentre mi siedo a gambe incrociate sul letto. Ha solo un paio di boxer. È troppo bello.
"Mentre tu dormivi ieri l'abbiamo deciso tutti assieme. Abbiamo pensato che ti sarebbe piaciuta come idea"
"Okay!"
Facciamo colazione e poi preparo la valigia. Verso sera ci mettiamo in macchina tutti felici. Il viaggio tra sorrisi, cazzate e tanto divertimento dura poco.
Come arriviamo prendo la mia valigia e aspetto nella hall tutti quanti per l'assegnazione delle camere.
"Sei stanca?" Mi giro e noto Stefano che mi guarda
"Abbastanza"
"Vai a nanna ora" mi sorride e io lo abbraccio. Mi stringe tra le sue braccia.
"Dormi nella stanza con me?" 
Fede ci raggiunge e mi guarda per una risposta a quella domanda.
"Certo!" Sorrido.
Abbiamo sempre dormito assieme, un paio di giorni non ci avrebbero cambiato la vita. Non abbiamo nulla per cui vergognarci entrambi.
Salgo in camera con Fede e mi butto sul letto.
"Il matrimoniale è mio per te c'è il singolo"
Dico ridendo
"Vediamo per chi sarà così?"
"Nuu" faccio la bambina
Ci addormentiamo assieme nello stesso lettone matrimoniale stanchi ma felici.

"Federico svegliati, ci stanno aspettando per fare colazione"
Vedo che si gira dall'altra parte così lo scopro e noto che è in mutande.
Lui non fa nessuna piega.
Dopo quasi un ora siamo pronti e scendiamo.
Facciamo colazione tra il casino e le risate. Non ce ne frega nulla dell'altra gente presente in sala.
"Ste hai fame?" Rido mentre intervengo
Noto che Fede fa delle IG Stories
"Non l'ho mai visto mangiare così" continua Fede per poi ridere assieme. Sento che mi tira dalla maglia e lo guardo.
"Vieni qui"
Mi metto accanto a lui e ci facciamo un paio di selfie mentre aspettiamo gli altri che sono andati via un attimo. Mi mette il naso nell'incavo del mio collo e mi stringe il bacino con il braccio.
"Coccolone" lo accarezzo.
"Quello ci prova altro che coccolone" dice Stefano mentre ci guarda. Fede lo guarda male e inizio a ridere.
"Siete così carini assieme"
"Lo sappiamo Ste, lo sappiamo" dice Fe con un aria di orgoglio mentre mi guarda. Sorrido imbarazzata
"Che facciamo pomeriggio?" Guardo entrambi e cambio discorso.
"Io dormo non si può sciare" mi dice Stefano sorridendo. Fuori continua a nevicare e il tempo non è dei migliori oggi.
"Non lo so..." mi dice Fede
Mi appoggio meglio al suo petto visto il braccio dietro al mio collo e mi stringe.
Come arrivano gli altri decidiamo cosa fare. Tutti stanno in hotel così io e Fede usciamo a farci un giro sulla neve. Mentre guardiamo in giro mi mette il braccio dietro al collo e gli stringo la mano. Mi guarda e io lo guardo. Non me ne rendo conto e mi trovo le sue labbra sulle mie. Non ricambio subito però poi continuo. Una scena perfetta. Io e lui che ci baciamo mentre nevica. Sorrido mentre lo bacio. È tutto quello che voglio ora come ora. Stefano aveva ragione, Federico prova qualcosa per me. Non era tutto uno scherzo.
Ritorniamo in hotel per pranzo e noto che i ragazzi sono già a tavola. Mi siedo tra Fede e Ste. Durante il pranzo noto che non mi parla, non mi guarda neanche così dopo pranzo decido di andare in camera, mettere le cuffiette e perdermi nella lettura mentre la neve scende delicatamente dal cielo per posarsi dolcemente sulla terra e ricoprirla di quel bianco bellissimo.
Federico per tutto il pomeriggio non lo vedo, neanche i ragazzi sanno dove sia e inizio a preoccuparmi.
Mi faccio una doccia veloce bella calda ed esco a cercarlo. Dopo mezz'ora lo trovo seduto al freddo. Vado da lui e lo abbraccio da dietro appoggiando la testa sulla sua spalla
"Federico che ti prende?" Gli lascio un bacio su una guancia mentre le mie mani si uniscono attorno al suo bacino
"Niente..." non mi guarda
"Se non fosse niente a quest'ora non saresti qui al freddo a pensare ma saresti con me in camera"
Lo bacio sul collo e lui mette le mani sulle mie.
"Sei gelato Fe, entriamo che ti ammali"
"Non ne ho voglia"
"Io rientro..."
Mi alzo da dietro di lui però mi ferma. Lo guardo. È strano.
"Cosa c'è tra te e Ste?" Mi guarda serio, la sua voce è delicata.
"Nulla perchè?" Lo guardo serio
"Abbracci, baci sulle guance, sguardi"
"Siamo solo amici Federico! Te sei pazzo" alzo gli occhi al cielo.
"C' è qualcos'altro" continua.
"Sei geloso del rapporto che ho con Stefano? È semplicemente amicizia! Ci vogliamo un mondo di bene. Tutto qui" urlo
Lo guardo infuriata, lui non mi guarda
"Sono innamorato di te.." il silenzio si fa spazio su di noi,lo guardo incredula di quello che ha detto. Il suo sguardo è perso perterra. "Tu cosa?"
"Sono innamorato di te da un paio di mesi ti vedo con occhi diversi, voglio viverti, voglio passare ogni momento con te. Baciarti quando mi va. Stringerti quando mi va..." ora mi guarda, i suoi occhi brillano sinceri. Si è tolto un peso che portava da mesi.
Non so che fare così mi siedo sulle sue gambe e mi stringe forte a se, come se avesse paura di perdermi.
"Ma avevo paura di dirtelo, non sono facile da gestire. Non ho una vita tranquilla per il mio successo"
I suoi occhi sono sinceri, luccicano. Non so cosa dire così lo bacio direttamente. Le sue labbra sono morbide, belle da baciare. Sento un uragano nel mio stomaco. Sono sempre stata innamorata di lui ma essendo un artista non mi sarei mai aspettata che il suo cuore scegliesse me. È bello, è dolce, è unico nella sua immensità. Mi sono innamorata di lui per queste qualità, mi sono innamorata di lui così velocemente e profondamente che ora come ora non lo lascio andare via da me per nulla al mondo. Continuo il bacio mettendo le mie mani sulle sue guance e lo accarezzo. Mi stacco e lo abbraccio.
Io in queste braccia ci voglio stare ora e per tutta la vita. Mi appoggio al suo petto ma inizio a tremare dal freddo anche se sono vestita pesante.
"Stai tremando andiamo dentro..." sento il vibrato della sua voce nel suo petto. Mi alzo da sopra le sue gambe, prendo un po' di neve e gliela butto addosso. Si spaventa, non se lo aspettava. Scappo ridendo mentre lui si alza e mi segue. Gli lancio un'altra palla di neve e corro. Lui è dietro di me che ride mentre mi rincorre. Dopo pochi minuti mi prende e urlo divertita. Scivolo e cadiamo sulla neve entrambi, uno sopra l'altro. Sembriamo dei bambini di due anni alla loro prima vista di tanta neve. Siamo felici mentre i fiocchi di neve scendono dolcemente su di noi. Siamo soli, è tardi e non c'è nessuno. Le luci degli alberghi e delle case sono accese intorno a noi. È un atmosfera molto rilassante è romantica. Mi avvicino e lo bacio. Lui ricambia subito. Sono pura arte le nostre labbra quando si incontrano tra di loro.
Mi alzo, mi riprende e cado su di lui. Ridiamo come due bambini.
"Tra un po' ci viene una bella influenza ad entrambi se continuiamo così" dico ridendo.
"Poi stiamo nel lettuccio assieme tra coccole e schifezze" ride mentre mi attira a lui.
Fede si alza e mi aiuta anche a me.
Mano nella mano ritorniamo in hotel e ci becchiamo tutti i ragazzi nella hall che giocano a carte sopra un tavolino. Li raggiungiamo e ci guardano.
"Limoni duri stasera" esclamano.
"Vi abbiamo notato fuori"
Vedo Fede in difficoltà mentre ride.
"Si stiamo assieme gelosoni" dico
Tutti ci abbracciano e si congratulano con noi per poi continuano a giocare.
Mi siedo e li guardo. Ognuno di loro accanto ha un bicchiere di vino messo in un calice. Ci trattano bene. Federico si mette dietro di me e mi abbraccia appoggiando il mento sulla mia spalla. Stringo la sua mano.
"Domani andate a sciare?" Torno seria
"Si, perché? aggiunge Stefano guardandomi di sfuggita per poi buttare giù la carta.
"Vi aspetto in hotel io, non sono capace a sciare. Vado avanti con il libro"
"Come vuoi!" Continua Fe.
"Ti vogliamo con noi" interviene Manu
"Sto tranquilla qui" sorrido.
Verso l'1 di notte salgo in camera con Federico. Metto il pigiama e mi sdraio nel letto mentre lui si fa la doccia.
"Sicura che non vuoi venire con noi domani?Ti divertirai" 
Lo guardo. È semplicemente stupendo.
"Si tesoro, stai tranquillo"
Si mette nel letto e mi appoggio al suo petto. Mi bacia la fronte.
Ci addormentiamo così, abbracciati mentre i nostri corpi sono uniti in una sola anima.

"Sveglia tesoro" apro gli occhi e mi ritrovo Federico seduto accanto a me già vestito con la tuta da sci.
"Noi andiamo, tra un po' ti arriva la colazione in camera"
"Grazie" sorrido. È il mio angelo.
Lui va via e mi servono la colazione in camera. Mentre mangio ripenso ai momenti più belli con Federico mentre guardo fuori dalla finestra. Il sole è stupendo oggi, noto tante famiglie andare a sciare, tanti fidanzati che passeggiano nella neve dolcemente mano nella mano. Non ci credo ancora che io e Fede abbiamo finalmente creato un noi ma non più come amici ma qualcosa in più come due fidanzati.
Mi faccio una doccia veloce, aspetto che mi portino via il vassoio e mi metto a leggere.
Improvvisamente sento il mio telefono vibrare, lo prendo ed è Fe che mi manda un video. Lo apro ed e lui che va in snowboard per la primissima volta. È bravissimo.
Rispondo con un semplice
"Sei il mio cucciolotto"
Appoggio il telefono e continuo a leggere finché lui non mi risponde.
"Domani ti voglio anche te con me"
"Non voglio fare figure di merda amore..."
"Ci sarò io promesso"
"Va bene"
Il resto del tempo lo passo a leggere finché lui non arriva dalle piste.

Fede mi fa vedere come si deve fare e io ci provo ma cado tante volte. Lui è sempre con me per fortuna. La tavola è sua così con la scusa non può andare in giro. Gli altri ragazzi arrivano felici ma anche stanchi così mi sdraio perterra pure io.
"Scansa fatiche alzati" ride.
Mi tira un po' di neve così mi alzo di scatto e lo rincorro, lui mi prende a sacco di patate e mi fa girare. Urlo divertita. I ragazzi mi fanno il solletico mentre lui mi tiene stretta. Urlo ridendo.
"Basta!" Continuo a ridere e loro mi lasciano.
Fede mi mette giù e mi abbraccia.
Verso le 17 ritorniamo in hotel felici di questo pomeriggio tra risate e divertimento.
"Non voglio ritornare a casa domani" sbotto quando Fede esce dal bagno con solo l'asciugamano in vita. Lo abbraccio. Il suo corpo è caldo, profuma di bello, voglio questo odore sulla mia pelle. Il suo odore e di nessun altro mai.
"Inizieremo un noi come coppia" sorride mentre mi bacia la fronte
"Sono pronta"
Intreccia la mia mano con la sua. Finisco di fare la valigia e scendiamo nella hall per pagare. I ragazzi ci stanno aspettando. Li raggiungiamo in macchina e ritorniamo a casa tutti felici e rilassati dalla bellissima vacanza. Le ore in macchina durano abbastanza, ma tra risate, coccole passa abbastanza in fretta.
Un nuovo inizio per me e Fede, un nuovo inizio di un noi, non più come migliori amici ma come fidanzati. Non desideravo niente di meglio. Giorno per giorno mi sono innamorata di lui per quello che è, ho capito che una semplice amicizia non poteva più andare avanti e ora eccoci qui, entrambi assieme, più forti che mai. Nessuno ci separerà da questo grande amore. Voglio proteggerlo per quello che è.
Siamo pronti a dirlo ai nostri genitori senza giri di parole, siamo pronti per superare tutto.

One Shot Federico RossiDove le storie prendono vita. Scoprilo ora