Stallo nei Ricordi

38 2 11

Con questo storia, anzi parte di una storia, partecipo alla Challange Natalizia organizzata dal Raynor's Hall, viva!

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Con questo storia, anzi parte di una storia, partecipo alla Challange Natalizia organizzata dal Raynor's Hall, viva!

Uno dei punti fondamentali della Challange è quella di collegare il proprio pezzettino di storia direttamente con quella precedente, quindi che è stata pubblicata prima della mia.

Dato che secondo me sta venendo fuori qualcosa di veramente carino e interessante vi riporto anche dove poter leggere l'intera storia con i titoli che i partecipanti hanno deciso di dare ai vari capitoli!

I - I profumi di Natale (nel profilo di Aliesse)

II - La Bancarella (nel profilo di FedeCaglioni)

III - Il Ciondolo (nel blog www.leggimiscrivimi.wordpress.com)

IV - La dolce melodia (nel blog andrageaninatarnauceanu.wordpress.com)

V - I regali (nel blog Alice Jane Raynor)


Ed ora la mia parte:


VI. Stallo nei ricordi


"Tesoro, va tutto bene?"

La signora scattò prontamente dall'altra parte della bancarella e strinse forte Amelia in un lungo abbraccio con aria preoccupata e triste.

La ragazza, infatti, si era portata le mani a coprirsi il viso per poi scoppiare in un pianto improvviso.

"Lui... Io..." Cercava di mettere insieme delle frasi di senso compiuto, ma ogni tentativo sembrava essere vano.

La signora cercava di calmarla accarezzandole i lunghi capelli e spingendola a bere ancora di quella cioccolata calda che sembrava essere la causa di tutto.

"La cioccolata può aiutarti, davvero. Se ne bevi ancora" le avvicinò la tazza alle labbra. "Ancora un poco..."

Amelia spinse via ciò che le veniva offerto e ancora una volta la cioccolata rischiò di cadere a terra.

"Mi ero ripromessa di cercarlo, di cambiare le cose e invece..."

Amelia fissava quelle strade ma ciò che vedeva era solo la schiena di quel bambino, di tanti anni prima, che si allontanava correndo via da loro, dalla loro casa.

In mano stringeva i loro regali e intorno, come un freddo mantello d'inverno, i fiocchi di neve sempre più fitti rendevano sempre meno visibile la sua figura. Allora, in quel momento e persino nei suoi ricordi.


-----


Qui finisce la mia parte, poi vi metterò nel prossimo capitolo le indicazioni per raggiungere gli altri pezzettini della stessa storia.

Dovrete avere pazienza fino al 20/12/2017, cioè il giorno in cui uscirà ancora il continuo fatto a modo mio.

Grazie ^-^

Challange Natalizia Raynor's HallLeggi questa storia gratuitamente!