25. Albus 🔞

659 74 19

Il mattino dopo Draco venne svegliato da un movimento e sbarrò gli occhi, scoprendo due cose: doveva essere notte fonda e quella non era la sua camera da letto.

All'improvviso un braccio gli cinse la vita e Draco si voltò.

"Ti ho svegliato...." Disse Harry con la testa affondata nel cuscino.

"Mi sono spaventato, ad essere sincero.." disse Draco sentendo la mano di Potter accarezzargli il fianco e subito si sentì languido.

Cavolo, non era possibile che una semplice carezza lo eccitasse in quel modo!

Non era un ragazzino, per la miseria!

Harry non disse nulla, ma piegò il braccio posando la testa sulla mano mentre con quella libera accarezzava il fianco del biondo che chiuse per un attimo gli occhi quando sentì le dita di Harry accarezzargli una coscia.

"Harry" sospirò il biondo aprendo un occhio mentre il capitano della sua squadra lo faceva impazzire già di prima mattina, accarezzandogli l'interno coscia.

"Non riesco a smettere di vedere il tuo volto in preda all'orgasmo. Cazzo Malfoy... Mi chiedo come faccia tu ad essere ancora single... Sei praticamente perfetto..." Mormorò Harry risalendo con la mano verso il ventre piatto del biondo che inarcò la schiena, anelando un contatto maggiore.

Harry risalì verso il busto ignorando il membro rosa di Draco che stava cominciando a svegliarsi sotto quelle carezze.

"Non dirmi frasi che non pensi..." Disse Draco aprendo entrambi gli occhi per guardarlo dritto in faccia.

Harry abbassò il volto e lo guardò mentre con le dita arrivava al petto, circondando con la punta di un dito l'areola rosa.

"Non sto mentendo... Sei davvero bellissimo. È oggettivo..." Disse Potter prima di pizzicare un capezzolo del biondo che si fece immediatamente turgido.

Draco si lasciò andare ad un sospiro eccitato mentre abbassava gli occhi grigi sulla mano di Potter che si spostò sull'altro capezzolo, titillandolo con la punta dell'indice.

Draco piegò le ginocchia, posando di piatto i piedi sul materasso, cercando di ignorare l'erezione che si stava bagnando già sulla punta per quella stimolazione.

Credeva di essere sempre stato un malato, anormale per quella sua passione e ora che aveva scoperto che pure Potter ne era fissato si faceva fare di tutto.

Harry abbassò lo sguardo sulla sua erezione e diede un'ultima strizzatina al capezzolo prima di scendere verso le gambe piegate di Draco e afferrargli il membro in una mano, massaggiandolo.

Draco singhiozzò eccitato e chiuse gli occhi, abbandonandosi alle sensazioni che il moro gli stava donando, finché non lo sentì andare sotto le coperte e infilarsi agilmente tra le sue gambe piegate, la testa tra le sue cosce.

Non fece nemmeno in tempo ad accorgersi della sua nuova posizione che Harry gli prese il membro in bocca e Draco gemette il suo nome, gettando la testa contro il cuscino sotto la sua testa ed infilando delicatamente una mano tra i capelli di Harry, ma senza alcun intento di volerlo dominare o altro.

Harry prese a succhiare il suo membro con passione, sollevando una mano verso il suo volto, le dita che accarezzavano le labbra.

Quando i loro occhi si incorciarono, Draco spalancò la bocca, accogliendo al suo interno tre dita di Harry, facendo scorrere la lingua tutt'attorno alle falangi del suo capitano.

Quando furono bagnate di saliva, Harry le portò all'entrata del biondo e prese a stuzzicare con la punta delle dita la piccola apertura che ebbe uno spasmo eccitato.

~Drarry~ IL CUORE NEL BOCCINO🌈Leggi questa storia gratuitamente!