Premessa

21 6 4

Lontano dal mondo, nel caos dello spazio, aveva trovato rifugio nel silenzio. Quale magnifica abilità avevano i suoi poteri? Una fortezza brillava come un cupo cristallo dinnanzi a lui, catturando di riflesso ogni cosa, dai pianeti alle sfumature più sinistre delle stelle. Grazie a questo, sarebbe sfuggita agli occhi di qualsiasi mortale, ma non ai suoi.

Poteva sentirla.

Giaceva lì, oltre quel portone, rannicchiata su se stessa, tremante di paura. Le sfuggì un singhiozzo disperato. Lei sapeva di non avere via di scampo. Si sarebbe arresa. Gli avrebbe aperto la porta.

«Non puoi scappare da me.»

Lei gli apparteneva.

Morte così preziosa...Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora