Liam Dunbar(tw)

422 24 4

"Ehy Mason, come mai mi chiami? Ci siamo visti si e no quattro ore fa a scuola." Fai una piccola risata, sapendo che Mason ti chiama sempre chiedendoti dei pareri. La maggior parte dei pareri che gli dai sono per saper cosa mangiare a cena e come vestirsi per far colpo su Corey.

"T/N devi venire immediatamente a casa di Liam, non riesce a controllare la rabbia."
Conosci bene la natura del tuo migliore amico e non ti ha mai dato problemi.

"Come mai chiami me e non Hayden che è la sua fidanzata?"

"Perché tu sei la sua ancora."

A quell'affermazione rimani un po' sorpresa ma anche felice, sapendo di essere l'ancora della tua cotta.

"Arrivo tra cinque minuti. Stagli vicino." Dici prendendo la giacca e salendo sulla moto e attaccando a Mason.

************************************

Suoni al citofono e Mason ti viene ad aprire.

"È di sopra in camera. Ora più di qualsiasi altro momento ha bisogno di te. Vai." Non rispondi neanche e vai al piano di sopra.
Conosci bene quella casa e sai perfettamente dove si trova la camera di Liam.

Apri la porta bianca e ai tuoi occhi la stanza si presenta particolarmente in disordine.

La scrivania si trova in mezzo alla stanza, la sedia gettata a terra, i vestiti ovunque e il letto disfatto.

"Liam?"-chiedi-"Liam? Sono io, T/N. Esci fuori, sai che non ho paura di te."

Liam esce fuori da dietro il letto. Gli occhi gialli fosforescente illuminano tutta la stanza, in questo momento buia.
Gli artigli sono molto visibili e i peli sulla faccia si intravedono nell'oscurità.

"T/N... Stammi lontana per favore!" Sta urlando, la rabbia sta prendendo il sopravvento su di lui.

"No Liam, non me ne vado. Ci conosciamo da una vita e non me ne vado ora che hai bisogno di me." Non ti guarda neanche in faccia così ti avvicini

Gli alzi lentamente il viso portando le tue mani sulle sue guance, costringendolo a guardarti negli occhi.

"Guardami Liam e dimmi che mi vuoi bene. Dimmelo. Sono o no la tua ancora?"

"Non posso dirtelo T/N, non posso."
Il suo battito stava rallentando, lo capisci dal fatto che non sta più respirando affannosamente.

"Perché non puoi Liam?"

"Perché non è vero! Io non ti voglio bene..."

Appena Liam dice queste parole senti il tuo cuore spezzarsi in centinai e centinai di pezzettini minuscoli.

Continui a guardarlo, cercando di non far trasparire le tue emozioni.

"Non posso dirtelo perché ti amo e sarebbe come mentire a me stesso ancora una volta e dirmi che io non provo niente per te. Non posso continuare a vivere così. Non posso."
Non riesci a replicare ma avvicini il suo viso al tuo e lentamente fai scontrare le vostre labbra.

Resti attaccata alle sue labbra ancora per pochi secondi.
Quando ti stacchi noti che Liam non ha più gli occhi gialli e i peli sulle guance sono spariti, insieme agli artigli.

"Sono veramente riuscita a placare la tua rabbia con un semplice bacio a stampo?"
"Sei la mia ancora e la persona che amo da sempre, credo che anche solo guardandoti sarei riuscito a calmarmi."

"Ti amo Dunbar"
"Ti amo anche io T/C"

Intanto Mason aveva guardato tutta la scena dallo stipite della porta.
'FINALMENTE QUEI DUE SI METTONO INSIEME!' Pensa Mason con un sorriso sul volto.

Immagina Teen Wolf e The Maze RunnerRead this story for FREE!