curiosità #3

81 8 0

Lo spunto per l'episodio della cravatta è autobiografico.

Nel 2012 ero tra i dieci fortunati vincitori del concorso "Tessitori di sogni". Tra gli scrittori che provavano a insegnarci a scrivere per ragazzi c'era Pier Domenico Baccalario.

Era giugno, faceva un caldo mortale, ma lui - non ricordo per quale ragione - indossava una cravatta di lana acquistata in Scozia. Per scherzo gliel'avevo presa, e lui me l'aveva lasciata, a patto che gliela restituissi una volta diventata scrittrice.

A settembre 2016, in occasione di Pordenonelegge, gli ho ridato la cravatta, pur senza aver mantenuto la promessa.

Eravamo al termine della presentazione del romanzo "Il rinomato catalogo Walker&Dawn" di Davide Morosinotto, un romanzo che parla di un gruppo di ragazzini che fanno un lungo viaggio per restituire qualcosa.

E io, come quei ragazzini, dopo un viaggio lungo quattro anni, ho restituito la cravatta.

Aria e altri coccodrilliDove le storie prendono vita. Scoprilo ora