Capitolo 1

2.2K 64 4

Carter Corporation...Benvenuti in una delle aziende più influenti di New York. Un abbagliante edificio di vetro dall'aspetto elegante, con il nome del suo fondatore scritto in maiuscolo.

"Loadoro!"

Mi chiamo Rose Black

E'proprio l'azienda in cui ho sempre sognato di lavorare, sin da quandoho finito gli studi! "Ho studiato in Europa"

Quì tutto ti fa sentire parte di qualcosa di grande assieme a tanti altri giovani che hanno deciso di dedicare la vita al loro lavoro. Sono stata assunta come assistente alla comunicazione, diversi mesi fa. Lavoro in team con Alan. Siamo andati subito d'accordo, diventando amici per via del nostro pessimo senso dell'umorismo. Il nostro Manager è il playboy, Alexander Jackson. Dico"playboy" perchè non c'è una sola ragazza qui che, prima o poi, non sia caduta sotto l'effetto del suo fascino... fatta eccezione per me e Alyx, ovviamente.

Alyx. La segretaria su cui ho maldestramente rovesciato il caffè durante il mio primo giorno di lavoro, e che non ha mai tenuto un rancore, ora è la mia migliore amica! Stasera tutto il personale è in pausa, perchè la società sta festeggiando il suo anniversario! In effetti,mi sto divertendo molto. Sto mangiando toast di salmone, bevendo bicchieri di champagne e incontrando gente proveniente da reparti diversi. Mi diverto!

Alla Carter Cor, non abbiamo uffici, ma piani. Ogni dipartimento ha il il suo, e io sto al 42esimo. La festa ha occupato due piani, e ci sono stati serviti i migliori pasticcini della città. Deliziosi!

La festa è finita. Sono le 11 e mezza e mi trovo di sotto, assieme a Alyx e Alan.

Lisa: "Hey! Che dite di continuare la serata allo Starlite?!"

Lo Starlite è il bar dove andiamo a rilassarci tutti insieme dopo una lunga giornata di lavoro. È anche il locale preferito di lisa, dato che adora ballare. Anche a me piace ballare.

Siamo decisamente una coppia perfetta. Per il gran dispiacere di Alan, Il quale è generalmente costretto a seguirci per farci da bodyguard.

Io: "Non saprei...ho bevuto un bel po' di champagne, e..."

Alyx: "E alora...? Anch'io! Esistono i taxi, sai Rose? Osserva!"

Alyx trascina i suoi tacchi lungo il marciapiede, per richiamare un taxi. Alan sospira, alzando gli occhi. Non fatevi ingannare dalla sua aria angelica. Dietro il suo dolce visino dai capelli biondi, si nasconde un vero diavoletto.

Il taxi si ferma davanti a lei. Lisa si volta e ci sorride diabolicamente.

Alyx:"Ecco a voi! Forza, andiamo!"

Alan mi guarda,sorridendo con rassegnazione. Di colpo sento la mancanza di qualcosa...

Rose: "Oh no! Ho dimenticato la borsa!!!"

Alyx mi guarda male. Fa cenno al taxi di andar via. L'autista mi fissa come se volesse incenerirmi... ma non ne sono certa. Sarebbe senza dubbio nello stile newyorkese...

Alyx: "Vai! Ti aspettiamo!"

Mi dimentico sempre tutto. Impreco, chiedendomi se riuscirò mai a stare attenta a ciò che faccio. Mi sembra di non avere la testa sul collo...

Beh...in mia difesa, l'ottimo champagne scelto dalla compagnia non aiuta tanto...

Come arrivo all'ingresso del palazzo, una guardia di sicurezza mi sbarra la strada.

Guardia: "Non può passare, è chiuso."

Io: "Ho dimenticato la mia borsa dentro, ci vorrà solo un minuto..."

Guardia: "Comprendo le sue ragioni, ma... no. Nessuno entra. Nessuno esce."

Gli mostrerò il mio... ah, no! È nella mia borsa... Che seccatura! Fisso l'omaccione, impotente. Non mi renderà le cose semplici, lo intuisco dai suoi occhi... è chiaramente addestrato a non cedere, neanche sotto tortura.

Jack Evans: "Qualche problema, signorina Black?"

Io: "Oh, Signor Evans, proprio l'uomo di cui avevo bisogno! Sono una vera e propria smemorata, ho dimenticato la mia borsa dentro!"

Il signor Evans è un uomo affascinante. Sta ai piani alti dell'azienda, ma ciò non gli impedisce di essere umano e comprensivo. È il capo del mio manager, il che significa che è anche il mio capo. Ma mi sento a mio agio, con lui. Jack fa un cenno alla guardia, che si sposta di lato senza discutere. Beh, si... alcuni hanno più potere di altri...

Una volta dentro, mi dirigo verso l'ascensore, dà una strana sensazione trovarsi qui, senza nessun altro in giro. C'è tanta pace.

È come stesse per succedere qualcosa di strano... di inaspettato...

(pfff,Rose. Guardi troppi film!)

Mentre attendo l'ascensore, controllo il telefono. Ce l'ho sempre con me. È pazzesco, non so come facessero le persone un tempo.

Entro nell'ascensore, poi premo sia il pulsante del mio piano che quello di chiusura.

I miei occhi tornano allo schermo, e decido di continuare il mio gioco preferito. È una storia interattiva dove l'eroina vive una passionale storia d'amore col suo capo.

Non potrebbe mai capitarmi nulla del genere. Sinceramente, non vedo proprio come un uomo di successo potrebbe interessarsi a una come me...

Non sono una feme fatale... e, comunque, le relazioni sul lavoro sono rischiose! Sospiro e l'ascensore si ferma.

Lancio uno sguardo al numero del piano. Oh, non è il mio!

C'è ancora qualcuno, quindi. Dovrò ricordarmi di avvisare il mio amicone scorbutico all'ingresso.

Indietreggio all'angolo dell'ascensore, appoggiandomi alla parete, e continuo a giocare. Da quel che noto con la coda dell'occhio, l'uomo che ha appena fatto il suo ingresso indossa un abito molto elegante. Il suo profumo è una sottile miscela di diversi aromi.

È come se fossi dentro il gioco... E se l'uomo di fianco a me fosse incredibilmente sexy e importante?

Come le porte si chiudono, il meccanismo si ferma! L'ascensore si blocca e viene immerso nell'oscurità!

Non c'è altro che un silenzio tombale. La luce del telefono mi illumina leggermente il viso. Beh, questo prima che la batteria si scarichi. Ora siamo entrambi al buio.

Io:"Oh, non è possibile!"

Ok! sono bloccata insieme a un completo sconosciuto all'interno di un edificio completamente vuoto!

Onestamente, la cosa non mi piace! Sento montare l'andrenalina... e so che non dovrei entrare nel panico! Faccio un profondo sospiro e chiudo un attimo gli occhi. Ma i battiti del mio cuore si fanno sempre più veloci, e sempre più irregolari. Non riesco a sentire nulla. Sento solo la presenza di questo totale sconosciuto e il cuore che mi batte nelle tempie. Non so dove sia, lo sento a malapena respirare.

L'atmosfera si fa sempre più pesante, l'energia è quasi palpabile. Sento addosso lo sguardo di un predatore silenzioso.

_______

Allora com'è il capitolo?

Vi piace?

Cosa succederà alla nostra protagonista?

Spero che mettiate qualche stellina o qualche commento!

Se superate le 15 stelline per ogni capitolo, continuo... se no la lascio perdere!


Personal ManagerDove le storie prendono vita. Scoprilo ora