Thomas(tmr)

485 23 1

Essere l'unica ragazza, oltre a Teresa, nella Radura è abbastanza snervante.
Sorbire decine di commenti poco casti da parte di troppi ragazzi è snervante.

Vorresti tirare qualche pugno un po' a tutti. Gli unici che non fanno commentini sul tuo fisico sono Alby, Minho, Newt e Thomas.

Thomas.
Thomas.
Thomas.

Quel ragazzo ti è sempre piaciuto, ha un carattere molto forte ed è determinato.
Piaciuto in tutti i sensi.
Ammetti che è molto bello e simpatico, ma si vede che andava dietro a Teresa.
'Lei è mille volte meglio di me' pensi.

"Lei chi?" Chiede una voce.

"Mh?" Ti giri e vedi una chioma bionda.

"Non l'ho pensato e basta, vero?" Newt scuote la testa in senso di negazione.
Newt e Minho sanno della tua cotta stratosferica nei confronti di Thomas e loro di hanno assicurato più e più volte che Thomas non ci provava con Teresa.

Ma tu li vedevi.
Tutti gli sguardi, gli abbracci, i baci sulle guance. Era ovvio che quei due si piacessero a vicenda. Ed era ovvio che tu, pur di vederlo felice, ti saresti fatta da parte.

"Newt, sai chi intendo con 'lei'" dici con fare ovvio.
"T/N devi capire che Thomas non la ama e neanche gli piace. Sono amici."
"L'hai vista? È molto meglio di me. Lei ha occhi azzurri oceano mentre io verde smorto. Lei ha capelli castani perfetti e lisci mentre io li ho castani troppo scuri. Lei è molto più magra di me mentre io ho curve leggermente più accentuate. Non capisci che agli occhi di Thoams lei sarà sempre migliore di me?"

"Allora"-ti abbraccia-"sei fantastica, okay? Stasera. Stasera lo vai a svegliare e lo porti a fare un giro e poi lo baci. Domani mi dici come è andata okay?"
Sorridi, anche se sai che è un'idea da folli.
Poi annuisci.
Ci chiamano per cena e Newt e te vi avvicinate agli altri.
Ti metti in disparte vicino a Newt e vedi tutti che ti stanno guardando.
"Cosa caspio avete da guardare?" Dici con un po' d'incazzatura in volto.
Tutti si girano dall'altra parte e tornano a mangiare.

Ormai è notte fonda e tutti stanno dormando, a parte te. Ti alzi dalla tua brandina e ti avvici a quella di Thomas.
Lo scuoti leggermente e ricevi un gemito da parte sua. Lo scuoti ancora ma questa volta gli tappi la bocca.
"Tom, vieni con me." Gli sussurri vicino all'orecchio e gli lasci un bacio sul lobo.

Si alza e ti guarda, non capisco se sia arrabbiato o stanco, oppure tutte e due.

Si mette le scarpe e ti segue.
Vi inoltrate nella foresta finché non vedi un'albero abbastanza basso da poterci salire.
"Seguimi." Gli dici.
Sali prima te e scompari tra la chioma dell'albero e Thomas ti segue.
"Come mai volevi vedermi?" Ti chiede.
"Non c'è un motivo preciso, volevo parlare un po' con te. In questo periodo sei molto occupato con Teresa"-appena pronunci il suo nome, storci il naso-" e non abbiamo tempo per parlare."
Poi continui:"Allora, Teresa è la tua fidanzata?"
"Newt è il tuo fidanzato?" Ti chiede con un tono un po' arrabbiato.
"Non si risponde a una domanda con un'altra domanda. Comunque no, Newt non è il mio fidanzato."

"No, io e Teresa non stiamo assieme. È un'ottima amica, ma solo quello, niente di più."

Fai un sorrisetto, soddisfatta della risposta.

Restate ancora per una decina di minuti sdraiati sull'albero a guaradre le stelle.

"Quindi se io"-dici avvicinandoti a lui- tipo di baciassi"-sei a una trentina di centimetri dalla sua faccia-"tu non ti tireresti indietro?"
Non sai neanche con che coraggio hai pronunciato queste parole e con ancora più stupore accogli la sua risposta.

"No, non lo farei."

Venti centimetri.

"Ottimo perché ho tanta voglia di baciarti"

Quindici centimetri.

"Perché non lo fai?"

Dieci centimetri.

"Non mi hai ancora dato il permesso."

Cinque centimetri.

"Fallo, baciami." Entrambi sorridete.

Due centimetri.

"Con tanto piacere Thomas."

Ti chini completamente su di lui e lo baci. All'inizio poteva sembrare un bacio casto, ma poi è divenatto tutt'altro.

Vi staccate un'attimo, ancora con il sorriso sulle labbra, per riprendere fiato.

Vi baciate ancora per una ventina di minuti.
Lasci a Thomas un succhiotto ben evidente sulla base del collo e lui te ne lascia uno sulla clavicola.

"Perché non l'ho fatto prima?" Ti chiede mentre sei concentrata a succhaire un lembo di pelle del collo di Thomas.

Ti stacchi dalla sua pelle e dici:"Non lo so Tom, ma meglio tardi che mai."

State sull'albero ancora per alcuni minuti, poi tornate alle brandine.
Decidete di dormire insieme.
Vi togliete le scarpe, vi stendete sulla brandina e vi addormentate abbracciati.

Il giorno dopo, Newt si occupa di svegliare tutti i Radurai e a voi vi lascia per ultimi.

"Ragazzi, svegliatevi." Apri immediatamente gli occhi sentendo due braccia che ti circondano la vita.
Thomas invece fa un grugnito e si accoccola di più a te.

"Newt, vai, poi ti racconto." Gli fai l'occhiolino e il biondo se ne va con un sorrisetto malizioso dipinto sul volto.

Lasci un bacio a fior di labbra a Thomas e lui dice:"Non mi puoi corrompere con i baci la mattina, T/N" "Alzati dormiglione." Alzi la maglia per coprirti il succhiotto ma Thomas ti ferma.

"Tutti devono sapere che sei mia." Ti lascia un bacio umido sul succhiotto e poi andate dagli altri mano nella mano.

Immagina Teen Wolf e The Maze RunnerRead this story for FREE!